Andrea Beggi

La distanza più breve tra due punti non esiste.

Vuoi un blog? Paga!

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Sono appena uscite le offerte commerciali di Splinder, e qualcuno sta già scappando.
Questo cambio di rotta verso i servizi commerciali, peraltro abbastanza soft, ha prodotto qualche polemica.
Personalmente me lo aspettavo: non si poteva pensare che Splinder potesse offrire i suoi servizi ripagandosi solo con la sottilissima striscia pubblicitaria che appare sui blog, e non ci vedo nulla di scandaloso. Va detto che comunque il servizio gratuito di base resta invariato, e questa è una bella mossa.
D’altronde sono preoccupato per i prezzi dei pacchetti, secondo me sono fuori mercato. Se l’avventura commerciale dovesse andare male, non vorrei che Splinder fosse costretta a chiudere le diverse migliaia di blog ospitati sulla sua piattaforma.
Anche la fuga verso altri lidi gratuiti non fa che spostare il problema: non so quale sia il business model de Il Cannocchiale, ad esempio, ma non credo possano offrire servizi gratuiti per sempre.
Va considerato anche che un hosting adatto ad un blog costa poche decine di euro l’anno, e l’installazione di alcune piattaforme open source è alla portata di tutti.
Succede quello che è già successo altre volte: dal gratuito si cerca di passare ad un modello a pagamento, ma non sempre l’operazione è riuscita.
Molti blogger hanno cominciato quasi per gioco, grazie al fatto che il servizio è gratuito, molti si sono appassionati, ed è grazie a loro che oggi la lettura dei blog è così divertente e stimolante.

Tags:

10 Commenti

Latifah | #

Io per il momento ho soltanto preparato le valigie. Ma non ho ancora deciso se traslocare o meno… Potrei magari differenziare il mio blog: sul Cannocchiale gli interventi pi politici, su Splinder quelli pi culturali (metti un po’ di virgolette qua e l, se no sembra che mi prendo troppo sul serio).
E poi, ho registrato la mia username anche per evitare qualche clone ;-)

Gatto Nero | #

strano, sembra che io e Splinder ci siamo messi d’accordo.
Quando ho pensato di “mettermi in proprio” non ero al corrente di questa novit, anzi, l’ho scoperto proprio nel momento del mio trasferimento.
Anche io ho le tue paure Andrea: e se fallisce?
Una operazione commerciale sempre parecchio difficile, e comprende moltissime variabili.
E pu fallire (ripetizione nel testo).
Boh, neanche io ci vedo nulla di male se Splinder decide di mettere servizi a pagamento. Francamente, per quanto costa, penso offri troppo poco.
Ma non sono un esperto di marketing, io…

Gatto Nero | #

ps: confermo. Installare le piattaforme per bloggare semplice, semplicissimo.
L’ho fatto pure io…

Jester | #

In effetti anche io mi trovavo su Splinder tempo fa, ma l’esigenza di avere spazio per foto e/o file era sempre pi pressante ed allora con pochi euro ho preso uno spazio web. Installare wordpress alla fine stato molto semplice. Del resto il fatto di regalare servizi e poi, creata la domanda, offrirli a pagamento un sistema di marketing abbastanza in uso. Cmq, bello il tuo blog :-D

Manuel | #

Io grazie ad Andrea ho installato wordpress su altervista.org gratuitamente e funziona tutto bene. 10 giga di spazio e database per far funzionare wordpress.
Caio

Black Cat | #

Io ci avevo, a suo tempo, creduto in una gestione pseudo professionale dei weblog a costi contenuti. Evidentemente Splinder offre miliardi (???) di cose in pi, resta il fatto che io a due euro al mese non ho venduto pi di tanto…

DElyMyth | #

Manuel, con 10 giga ci fai un bel po’ di piu’ che un blog ;-)
Cioe’ un blog con wp ci sta moolto largo :D

BC, nemmeno io ci credo che Splinder a pagamento avra’ tutto questo successo.
Il problema e’ che anche installare piattaforme blog non e’ poi tanto difficile e male che vada ti fai aiutare da un amico, e piazzi il tutto su hosting normale a basso costo.

Andrea Beggi | #

Probabilmente Manuel voleva dire: 10 MEGA. Mi sembrava che Altervista offrisse 50 mega, per….

Dania | #

Grazie anche al prezioso aiuto di Andrea, ho già fatto il grande passo, non amando troppo la nuova gestione splinderiana e desiderando salvaguardare quello che per me, ormai, è un pezzo importante di vita.

Il mio vecchio blog è tutto sul mio nuovo dominio, facile da gestire e totalmente nelle mie mani ad un prezzo annuo veramente irrisorio.

Basta soltanto superare la pigrizia iniziale ;)