Andrea Beggi

The dream was always running ahead of me. To catch up, to live for a moment in unison with it, that was the miracle.

$tronzi

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Da qualche tempo un cliente lamenta problemi a ricevere mail da alcuni interlocutori. Faccio mente locale e scopro che tutto è iniziato all’epoca del cambio di mantainer del dominio. Tale ruolo è ricoperto da Regi$ter, poiché Fa$tweb, attuale provider, non è stata in grado di prendere in carico un dominio .com. Mah….
Comunque, smanettando con nslookup, mi accorgo che il vecchio primary name server, lo storico dns.interbusiness.it (151.99.125.2), crede di essere tuttora “in carica”, e restituisce record MX e indirizzo IP del mail server diversi dagli attuali.
In pratica Interbu$iness non si è “accorta” che il dominio non è più suo, ed i suoi clienti che usano questo DNS non sono in grado di raggiungere il dominio.
Le modifiche agli attuali server DNS si propagano correttamente, tranne che per Interbu$iness.
Regi$ter se ne lava le mani, le mie telefonate e mail a Interbu$iness non hanno avuto nessun esito. “Verrà richiamato al più presto…” Si certo, come no?

  • Chi non è in grado di fare il mantainer per un .com.
  • Chi fa il mantainer e poi se ne lava le mani.
  • Chi è un dinosauro burocratico nascosto dietro un call center incompetente.

Perchè devo sopportare questa gente?

Tags: , ,

9 Commenti

Fabrizio | #

Perch non mi hai chiesto (in privato) a chi far fare il mantainer :-P

Andrea Beggi | #

In realt il passaggio di mantainer mi un po’ sfuggito dalle mani…

Leo | #

Non e’ la prima e l’ultima volta che succedono queste cose sui dns Interbusiness e’ gia’ capitato specialmente nei casi in cui anche la posta fosse gestita direttamente da loro che in seguito a cambio di MX si verificassero questi problemi di inoltro su server sbagliati, dopo tante e tante telefonate e con le dovute attese si riesce a risolvere tutto facendosi levare il record con la zona di secondo livello dai loro dns.

m0ll0i | #

Ho notato che nei contratti interbusiness(cartaceo), dove ci sono i parametri di configurazione c’ scritto di non usare 151.99.125.2. Non conosco il motivo. Ciao a tutti

Andrea Beggi | #

m0ll0i, hai ragione l’ho notato anche io, ma in ogni caso lo usano in moltissimi. Che senso ha tenere su un server DNS non aggiornato?

Leo | #

In teoria sono server dedicati alla gestione dei domini e delle loro zone riservate(in-addr.arpa) non per cache quindi e’ possibile che non vengano mantenuti aggiornati, comunque resta il fatto che confrontando il record SOA di ogni dns interbusiness risulta essere uguale eppure neache loro sono in grado di tenere sincronizzate le loro zone che usano per distribuire la connessione… Mah sono misteri
Secondo me neache loro si interessano piu’ di tanto del problema e lasciano andare le cose un po’ allo sbaraglio, comunque per evitare di questi problemi uso dei dns pubblici non so se conoscete http://www.orsn.net per usarli bisogna settarsi la zona “.” sul proprio server dns con i root server che forniscono, questi hanno anche il supporto IPv6 che e’ sempre utile.

pp | #

io come dns uso me stesso, il buon bind!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>