Andrea Beggi

Nessuna attenta pianificazione potrà mai sostituire una bella botta di culo.

Knoppix: Linux al volo

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Se volete provare Linux, ma non volete installarlo definitivamente sul vostro disco fisso, oppure utilizzate Linux saltuariamente e pensate non valga la pena installarlo, allora Knoppix fa per voi.
Knoppix è la creatura di un consulente tedesco, Klaus Knopper, ed è basato su Debian. La principale caratteristica di questa distribuzione è di essere caricata completamente da CD, senza alterare un bit del vostro disco fisso. Il suo punto di forza è il riconoscimento dell’hardware: difficilmente sbaglia un colpo e funziona sul 95% dei desktop e sul 75% dei portatili. Se ha problemi, spesso è a causa di hardware di scarsa qualità e/o senza supporto per Linux.
E’ sufficiente scaricare l’immagine ISO, e far partire il PC con il CD creato, si avrà a disposizione un sistema Linux completo e funzionante, con quasi 2GB di applicazioni installate, grazie alla compressione dei dati.
E’ impressionante la velocità di caricamento del sistema operativo, considerando che ogni volta deve fare il riconoscimento completo dell’hardware della macchina.
Molto utile anche per chi fa il mio mestiere, per recuperare dati da dischi che non avviano più il sistema operativo; legge le partizioni, anche NTFS, ed è in grado di connettersi a reti Micro$oft. Se volete mantenere i parametri di configurazione potete salvarli su di una chiave USB e rileggerli durante i successivi avvii.
L’ultima versione rilasciata, la 3.6 manca però di LinNeighborhood, utility che permette di montare le cartelle condivise di server Micro$oft. Probabilmente sono io che non ho ancora trovato lo strumento adeguato.
In definitiva un ottimo prodotto per avvicinarsi a Linux, per provarlo senza pasticciare con le partizioni e senza aver paura di danneggiare il proprio sistema. Infatti le partizioni del disco fisso vengono montate in sola lettura, a meno che non venga esplicitamente abilitata la scrittura.
Se non volete fare neppure la fatica di scaricare e masterizzare l’immagine, potete cercare in edicola: periodicamente le riviste del settore allegano Knoppix alle loro uscite.

13 Commenti

Leo | #

Al posto di LinNeighborhood che e’ un bel tool grafico si puo’ fare cosi’ a montare le partizioni su server Micro$oft:
Da shell
shell# mount -t smbfs -o password=**,username=** //nomecomputer/condivisione /mountpoint

Oppure se si usa KDE da Konqueror:
smb://nomecomputer/condivisione/

Andrea Beggi | #

Grazie per la precisazione, mount lo conoscevo, anche se tutte le volte devo ritrovare gli switch corretti, l’url di Konqueror mi mancava. Va fatto partire qualche demon prima di usare smb:// ?

Leo | #

Nessun demone e’ necessario, basta avere installato Samba una volta che si richiama l’host viene una maschera di login se si vuole evitare questo e magari loggarsi direttamente in un dominio NT si puo’ configurare nel Control Center di KDE nella sezione rete alla voce Samba oppure Rete Locale dipende dalle versioni.

Leo | #

Di niente 😀

Ivan Maisto | #

Io l’ho provato ma non mi monta le partizioni NTFS dato che vorrei fare la copia del sistema operativo.

Andrea | #

Per le partizioni NTFS, mi pare ci siano problemi di copyright, e il driver non viene incluso.

Paolo | #

Sul mio portatile (acer aspire 1690) winzoz non bootta piu’, volevo recuperare i miei dati usando knoppix, ho scaricato la 3.9 ma dopo aver fatto il boot del kernel il mio monitor nn da alcun segnale di vita, il cd “gira” un po’ poi + niente, ho provato ad usare l’uscita video ma il risultato nn cambia, ho verificato che il cd va su altri pc.

Non so pi cosa fare!!!!!!!!!!!!!!!!!!

HELP!!!!

Andrea | #

Paolo, potrebbe essere un problema di scheda video o di monitor. Al momento dell’avvio, puoi premere F2 o F3, mi pare e tra le varie opzioni trovi qualcosa per forzare diverse modalit grafiche.
In alternativa puoi provare con “Ultimate Boot CD”, che basato su XP.
http://www.andreabeggi.net/2005/02/22/ultimate-boot-cd/

Paolo | #

Ho scaricato ultimate boot cd e seguito il tuo tutorial, sono riusciro a recuperare i miei dati!!!!!!!!!
Grazieee!!!

P.S. Adesso formatter e attratto dal pinguino ho intenzione di insallare anche una distro linux, pensavo debian, ma nn so quanto spazio riservargli, pensavo 10 GB cosa ne pensi???
Essendo un novizio debian OK o megio mandriva o altro???

Andrea | #

Paolo: ti consiglio caldamente Ubuntu. E’ basata su Debian ed ottima per il desktop.

Paolo | #

[cut]E basata su Debian ed ottima per il desktop
intendi x sistemi desktop?? Io la metterei sul portatile, comunque se mi dici che e’ buona ache x portatili la installer sicuramente!!!
In passato sul mio pc fisso avevo installato fedora 2 ma era molto pesante, Ubuntu leggera???