Andrea Beggi

Run when you can, walk if you have to, crawl if you must; just never give up.

Browser

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Un articolo di Punto Informatico ha attirato l’attenzione di qualcuno.
L’articolo dice cose solo parzialmente condivisibili, secondo me. Premesso che anche io sono convinto che la qualità paghi a lungo termine, non mi trovo d’accordo sulla questione di fondo.
Le ragioni e le rimostranze delle posizioni oltranziste citate da Manfredin sono tuttora valide, se ricondotte allo scenario dell’epoca.
Ai tempi di Microsoft vs. Netscape il campo di battaglia era l’integrazione del browser nel sistema operativo, e le condizioni di uso erano radicalmente diverse da quelle attuali.
Gli spyware ed i malware non erano affatto diffusi come lo sono oggi, e la parte del leone la facevano tutta i virus. La guerra non è mai stata posta in termini di maggiore o minore sicurezza del prodotto, diversamente da oggi.
L’avanzata di Firefox ha un senso perché offre quello che avremmo il diritto di avere: computer il più possibile sicuri.
Ormai il rallentamento dello sviluppo di IE comincia ad essere percepito anche dagli utenti meno consapevoli, che sono disposti a cedere qualcosa in termini di integrazione in cambio di una maggiore sicurezza.
Navigare il web sta diventando una esperienza sempre più completa ma sempre più pericolosa, e avere strumenti meno vulnerabili è un diritto, a maggior ragione se il sistema operativo è un prodotto a pagamento largamente diffuso.

4 Commenti

Tambu | #

eh no 🙂 la fortuna di quell’articolo, che io ho definito lucido, *proprio* quella di non porre la questione della sicurezza, che peraltro viene magistralmente vinta da Firefox, questo noto.

ai tempi Netscape perdeva quote di mercato, e accusavano “solo perch IE integrato in Windows e NN no”. ora invece sappiamo che IE era “solo” migliore, e la dimostrazione che Firefox, migliore di IE, riesce a levargli quote di mercato anche senza essere integrato.

questo il nodo centrale dell’articolo 🙂

Andrea Beggi | #

Intanto le quote le perdeva anche perch MS impediva illegalmente ai produttori OEM di includere altri browser, e questo documentato. Oggi l’integrazione sembra non essere pi cos importante, ma oggi, non allora.

Quello che voglio dire che le ragioni degli oltranzisti non si possono valutare con le condizioni attuali.

IE era “migliore” perch era pi comodo ed era gratuito. Ma era pi comodo a causa di comportamenti illegali.A quel tempo a nessuno fregava nulla della sicurezza del browser.

Detto questo ti posso dire che anche io preferivo IE :D. Ma io avevo fatto dei test, e la mia scelta stata consapevole. Molti non hanno potuto scegliere, e questo a me non piace.

Grazie del commento 🙂

Frengo | #

l’articolo mescola due argomenti completamente diversi: la correttezza e la qualit.
Il giudizio sulla scorrettezza da parte di MS, all’epoca, fece giustamente passare assolutamente in secondo piano la qualit.
A prescindere dalla qualit, Netscape non aveva alcuna possibilit di uscire vincitore dalla guerra.

ginex | #

Ie ha vinto perch era “compreso nel prezzo”…. che poi si sia rivelato, alla lunga anche il migliore, un fatto accessorio e slegato dai problemi che oggi ci poniamo. Se non ricordo male NN stato anche a pagamento per un certo periodo, se volevi la suite completa. Ora che la gente comincia ad usare il web, trova alternative ad Ie, come all’epoca Ie era alternativa a NN.