Andrea Beggi

You can't start a fire without a spark.

Non ho fatto in tempo a cambiare canale

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Servizio di Studio Aperto sul capodanno in Thailandia: gruppi di maschi occidentali, visibilmente ubriachi, guardano con occhio lubrico alcune cubiste adolescenti che ballano vestite sommariamente. Commento del giornalista (?) “Anche in Thailandia la gente cerca di lasciarsi dietro l’apocalisse.”
Mi è venuto il voltastomaco.

7 Commenti

gaspare | #

voltastomaco solo per quello????, ma personalmente, quando penso alla maggior parte della televisione italiana e a molti telegiornali a pprofondimenti in televisione…bh,ho il voltastomaco ogni volta…..

ginex | #

d’altronde cosa ci faceva E.F. l….

GattoVi | #

Studio Aperto? Ma non la versione quotidiana di Ciro [trasmissione comica di Italia Uno]?

Tiziano | #

L’ho visto anch’io e ho trovato la cosa veramente raccapricciante. Quando vogliono trasmettere un determinato “messaggio” riescono a forzare il significato delle immagini a sostegno della loro tesi, scadendo per nel ridicolo.

Latifah | #

Non ho visto il servizio in questione, ma uno dei primi pensieri che ho avuto (cattivissimo), dopo il maremoto, stato: speriamo che tra i morti ci siano i turisti sessuali…

piciobin | #

Effettivamente e’ sempre un grosso problema riuscire a guardare la televisione evitando tutte le porcherie che fanno… e tra le prime schifezze citerei proprio Studio Aperto… ma lo considerano ancora un telegiornale?