Andrea Beggi

Upgrade your skills to match your machine.

I feed, Bloglines, i blog/1

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

BloglinesI feed: roba che si mangia? Mi capita ogni tanto di trovare qualcuno che ancora non utilizza i feed per leggere le sue fonti preferite. Non sa cosa sono i feed, oppure nessuno si è preso la briga di spiegargli come si usano. Ci sono blog splinderiani che ancora non li pubblicano, malgrado siano disponibili per tutti gli utenti.

Vediamo quindi come imparare a leggere i feed, e come pubblicarli sul proprio blog, senza doverli inserire tutti a mano tramite la gestione dei link della propria piattaforma.
Come prima cosa, se proprio non avete idea di cosa sono e come funzionano i feed, guardate questa guida visuale di Cesare Lamanna, ci vogliono pochi minuti.
Dato che vogliamo integrare automaticamente i feed che leggiamo con il blogroll (l’elenco dei blog) sul nostro sito, abbiamo bisogno di un aggregatore online, cioè non useremo un programma da installare sul nostro computer, ma un servizio utilizzabile tramite browser.
Chiarite le idee, per prima cosa registriamoci presso Bloglines, il servizio è gratuito.
Completata la registrazione accediamo al servizio e cominciamo a popolare la nostra lista di feed. Come e dove prendere l’indirizzo del feed che vi interessa lo avete visto nella guida di Cesare; clicchiamo su “Add” in alto a sinistra, inseriamo l’indirizzo nella casella e premiamo “Subscribe”.
Bloglines ci permette di organizzare l’elenco dei feed in una serie di cartelle personalizzabili, che useremo per organizzare le fonti per argomento, e per selezionare i feed da pubblicare nel nostro blogroll.
Nella pagina successiva scegliamo “New folder” dalla casella a discesa e battezziamolo, ad esempio, “Blogroll”; lasciamo invariate le altre opzioni e premiamo “Subscribe”.
La cartella viene creata ed il feed viene aggiunto; espandendo la cartella e cliccando sulla fonte appaiono gli ultimi post pubblicati.
La fonte viene identificata con il nome scelto dall’autore, ma possiamo modificarlo cliccando su “Edit subscription” in alto a destra. Nella finestra “Edit” possiamo aggiungere note, spostare il feed in un’altra cartella, o effettuare altre operazioni.
Continuiamo a popolare il nostro elenco; naturalmente non sarà necessario ricreare la cartella “Blogroll”, basta sceglierla dal menu a discesa prima di sottoscrivere definitivamente il feed.
Fatto ciò abbiamo concluso la prima parte del nostro “lavoro”: ad ogni accesso a Bloglines, oppure ad ogni refresh della pagina “My Feeds”, verrà evidenziato in grassetto il numero dei nuovi post.
A questo punto abbiamo creato il nostro aggregatore personale che possiamo consultare da qualunque computer, basta accedere al servizio con le proprie credenziali.
Ricordate che, per default, la lista è pubblica; tramite il link “Edit” in alto a sinistra possiamo decidere quali cartelle rendere private, basta selezionarle, scegliere “Mark private” dalla casella a discesa e premere “Submit”.
Ad esempio qui trovate l’elenco dei miei feed, ma solo quelli che ho deciso di rendere pubblici.
Ci sono altre funzioni, che non tratto qui per non allungare eccessivamente, ma sono sicuro che le scoprirete da soli, ad esempio è possibile mantenere un post come “non letto”, cliccando sull’apposita casella in fondo all’articolo.
Uno degli argomenti preferiti da chi non usa un aggregatore è: “mi piace visitare i blog che leggo”. D’accordo, piace anche a me, ma non tutte le volte: risparmiando tempo posso tenermi aggiornato con mooolte più fonti. Se devo andare da Genova a Milano, non faccio sempre la statale, ma uso l’autostrada, anche se la statale è più bella. Se poi qualche giorno me la voglio prendere comoda e rivedere posti che mi piacciono allora uso la strada più lenta.
Senza contare che comunque, per non dimenticare qualcuno, almeno una lista di bookmark la devo avere: tanto vale usare un aggregatore, no?
In questo post abbiamo imparato come leggere i feed con Bloglines, oganizzandoli per la successiva pubblicazione sul nostro blog. In un articolo successivo vedremo come pubblicarli effettivamente.
(continua…)

Tags:

10 Commenti

Roberto | #

Anche se Bloglines veramente il top ho pensato che esistesse lo spazio per scrivere un piccolo aggregatore avente caratteristiche differenti.

Anche se mancano ancora tutte le personalizzazioni, mi piacerebbe conoscere il vostro parere su quanto fatto sino ad ora.

grazie a tutti

http://www.circus.it/

enrico | #

ciao io ho provato RssPress.it e lo trovo molto ben fatto e semplice, provatelo.

ciao a tutti i bloggers.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>