Andrea Beggi

To a man with a hammer, everything looks like a nail.

Confessione straziante

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Io voglio davvero bene a quest’uomo.
Parlo del padrone di casa che mi ha lasciato le chiavi del suo appartamento perché io possa approfittare a mio piacimento della sua ospitalità.
Gli voglio davvero bene perché senza di lui vagherei nel buio più totale della mia inadeguatezza tecnologica.
Gli voglio bene come Dante a Virgilio e quando nel mezzo del cammin della mia vita virtuale mi ritrovo per una tecnologia oscura, il sapere che lui c’è, esiste e da qualche parte ascolterà il mio urlo di dolore, mi rende la serenità perduta durante il cammino.
Però, per lasciare il commento poco sotto sulla Parker, ci ho messo un’ora, dico un’ora di tempo per capire che quello stupido numero che appariva tutto vestito di blu, andava riportato nella sua apposita casellina affinché…..affinché…..ecco, affinché cosa? Perché tutto ciò?

Lapidatemi sulla pubblica piazza e non se ne parli più. Però qualcuno sulla pubblica piazza mi ci accompagni perché io rischio di perdermi:-)

Questo post non è taggato.

Un commento

Andrea | #

Grazie, Vis. Sono commosso… Il numerino? Ah, ehm… ehmm devo andare. Ciao.