Andrea Beggi

The only absolute knowledge attainable by man is that life is meaningless.

Spostare un’installazione di Lotus Domino

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Problema: il cliente ha un vecchio server IBM, con NT4. Su questa macchina gira Lotus Domino Server, installato sulla seconda partizione dell’unico disco SCSI, unità D:.
I database della posta sono cresciuti a dismisura, lasciando solo pochi mega di spazio libero, e a seguito di ciò Domino funziona sempre peggio, e minaccia di bloccarsi da un momento all’altro.
E’ urgente, va risolto con i mezzi che sono già in casa, ordinare un altro disco è fuori questione per motivi di tempo.
Fortunatamente esiste un altro server meno utilizzato che ha un disco IDE supplementare da 60 giga, che sta lì a fare nulla.
E’ stato sufficiente montare il disco IDE nel server IBM, riassegnare le lettere di unità in modo che fosse visto come D:, e copiare i file della cartella di installazione di Domino.
Mezz’ora di lavoro, e funziona tutto meglio di prima.
Si può fare una cosa del genere poichè Lotus domio Server è un programma che non sparge files per tutta la macchina, quindi è molto facile spostarlo da una cartella ad un’altra, basta fare attenzione all’unico file esterno, notes.ini (nella cartella di Windows), e alla lettera di unità. Se quest’ultima cambiasse, va modificato il suddetto file ed il registro di configurazione, in modo che il servizio che parte automaticamente ritrovi tutti i suoi files.

7 Commenti

CyberGigi | #

Avvolte rabbrividisco a pensare che proprio questo il lavoro che vorrei intraprendere ed alle eventuali responsabilit che dovr accollarmi.
Lavorando come apprendista ho spesso sudato freddo per molto meno!

Giorgetto | #

Finalmente un commento competente su Lotus Domino, sono anni che sento criticare questo server da persone che non fanno gli amministratori di server di posta elettronica.
la semplicit di spostare un disco la stessa che si ha per migrare da una versione all’altra, per passare da NT4 a Windows2003, o da As400 a Windows2000….
Qualcuno ha mai avuto problemi di posta con questo server?

Barbara | #

Quel che si dice “pronto intervento” 🙂

Superbirra164 | #

Andrea, i clienti sono sempre i soliti….

come c@xxo si fa a:

A: avere un server nt 4 nel 2005 (visto che il supporto microsoft terminato per questo prodotto)
B: installato sulla seconda partizione dell’unico disco, e per di pi anche scsi
C: i database della posta cresciuti a dismisura…. ma le disk quota? e gli utenti non fanno archive degli expired? Ma lo sanno usare notes o no???
D: domino lento perch i database degli utenti sono magari troppo grandi, tutti oggi usano un database locale di almeno 1 gb, mentre per alcuni account pi particolari si pu arrivare a due giga, nn mi dirai che accedono a database di 1 giga in rete e non fanno le replice locali????? ti prego spiegami questo.

per ti insegno un trucco.

copia notes.ini dalla cartella di windows a quella di notes, e cancella l’originale, cos tutto rimane nella cartella notes. funziona sia per i server che per i client… cos puoi far girare due versioni di notes (client) differenti sulla stessa macchina.

Lezione uno per gli amministratori di sistemi: I VOSTRI UTENTI HANNO MENO DIRITTI DEI NEGRI DEL SUDAFRICA.

Lezione 2: insegnate ai vostri utenti ad usare i prodotti in maniera corretta, e puniteli inesorabilmente se non fanno i backup della loro roba, cancellando tutto il loro lavoro.

tu sei rimasto sempre troppo un bravo ragazzo, anche troppo bravo…

io con il tempo mi sono incattivito
ciao

Andrea | #

Superbirra: ahahaha.
Adesso ti dico un segreto: questo server l’hai fatto tu! Il cliente in via Cesarea ed il server dei greci, hai presente?
Quindi, datti le risposte da solo… 😀

Dario | #

Ciao a tutti. Cercavo info per il web e sono approdato qui. Innanzitutto complimenti per i contenuti di questo blog, wordpress mi ha sempre appassionato per la sua maneggevolezza e leggerezza a differenza di altri millemila portali schifosi.
Ad ogni modo, approfitto subito (vi prego di scusare il malomodo con cui mi presento) per chiedervi un aiutino/suggerimento su quanto segue:
Capito da un amico che ha un server di posta basato su Domino versione 5.0.10.
Nessuno l’ha mai seguito dopo l’installazione iniziale ed è disperato.
Ora, nonostante le mie insistenze nel cambiare il server (o quantomeno nell’ampliare i dischi ed aggiornare la versione di domino) il problema è assillante (più che il problema è lui che è assillante).
Quindi:
– il server di posta è saturo
– se aspetto che si svegli e si decida a comprare un server nuovo o dei dischi più grandi sto fresco almeno fino al 2008
– non posso aspettare il 2008 perchè vorrei dormire tranquillo per le prossime 3 settimane (almeno)
– ho a disposizione un nas da 1TB esterno che usa per far girare le routine di backup sulla rete
– ho creato una cartella sherata sul nas
– la cartella è visibile dal server di posta e ci si legge/scrive tranquillamente
– ho mappato la cartella nella lettera M e gli ho creato una sottocartella chiamata mail5
– vado in domino administrator –> file
– tasto destro –> nuovo –> collegamento
– nome collegamento: mail5
– percorso collegamento: M:\mail5
– taa daaaaaaannnnn: “Errore server: non esiste”

ora, secondo voi, esiste una possibilità per evitare un omicidio?

Grazie infinite a tutti e scusate ancora se sin dal primo post mi presento con una richiesta :S

Buona giornata, Dario.

fabio | #

azz…. praticamente spostare exchange è “impossibile”, con notes ci hai messo mezz’ora…!!