Andrea Beggi

There is a fine line between "wrong" and "visionary". Unfortunately you have to be a visionary to see it.

La Fonera, podcast

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Io e Giorgio abbiamo fatto una chiaccherata scambiandoci qualche opinione sul router FON La Fonera. Dovevano essere poche battute, invece sono venuti fuori 20 minuti di podcast. Se vi interessasse, potete scaricarlo, oppure ascoltarlo direttamente da qui. (Pesa circa 20 mega).

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

10 Commenti

Pasquale Salerno | #

Complimenti, questo contributo è davvero ciò che mancava, e porta molta chiarezza.
La mia esperienza personale è che anche in una rete domestica semplice (nient’altro che modem ADSL ethernet e wlan) La Fonera è ostica.
Auspico un servizio di customer care (né buono né cattivo: uno qualsiasi sarebbe sufficiente ;)) da parte di FON, e future release di Fonera in grado di funzionare anche in WDS.

anonimobolognese | #

innanzitutto mi voglio complimentare con andrea e giorgio per l’ottimo podcast, poi volevo sottoporvi alcuni dubbi, credo comuni, a cui non sono riuscito a dare risposta, e che per ora mi spingono a non diventare un cosiddetto “fonero”.
Prima di tutto un classico: io sono “tutelato” rispetto per esempio ad un alien o un bill o anche un altro fonero, che si viene a scaricare dalla mia rete filmati pedo-pornografici (che come esempio ho visto sono molto citati), ma questo esempio vale per qualsiasi tipo di rete wireless aperta. cioè la legislazione italiana (questa sconosciuta) cosa dice in merito? che io sono il diretto responsabile della mia wlan e se la tengo aperta “sono solo fatti miei”?
Altro dubbione al quale nè le faq presenti su fon.com nè google è riuscito a darmi risposta è se il router fon deve restare connesso alla rete un “tempo minimo”, chessò… 1000 ore all’anno o qualcosa del genere.
Hasta la vista!

Femetal | #

La legislatura italiana ha dei buchi in materia, ma penso che in questi casi la colpa sia tua perchè hai lasciato aperta la rete. Ti paragonerebbero ad un Internet Point, e il reato sarebbe che fai navigare la gente senza prima averne preso i dati anagrafici, fotocopia Carta Identità, ecc ecc.

Per l’altro dubbio non hai trovato risposta forse perchè la domanda non è corretta!
La Fonera non è un router, ma un Access Point.
Ad essa non attacchi il filo “del telefono” ma un cavo di rete. Il router lo devi già avere in casa!! In tutti i modi, non so se devi stare connesso un tempo minimo, io non l’ho mai sentito dire…penso di no, ma purtroppo non ti so aiutare con certezza perchè sto aspettando l’arrivo della Fonera..

Emanuele Guicciardi | #

Complimenti per il podcast. Speriamo che in futuro La Fonera venga un po’ migliorata. Ora come ora, nonostante abbia un suo perchè, ha troppe limitazioni.

Lele Dainesi | #

Davvero fantastico, me lo sono ascoltato tutto e è godibile e pieno di informazioni. Molte sensazioni le condivido, stasera scrivo un post sulla cosa perchè ‘ho usato in questi giorni a un convegno e l’ho trovato utilissimo! Stefano è stato mitico 🙂

Pietro Cristofoli | #

Tu e Giorgio state facendo un ottimo lavoro.

Ho acquistato la Fonera ieri sera ed attendo anch’io le dritte per OS X …

Pinellus | #

Ciao Andrea, seguo con interesse i tuoi sviluppi sul lato FON.
Domanda: Secondo te ha senso per me entrare nel network trovandomi in una casa di campagna anche molto isolata?
🙂