Andrea Beggi

Computers are useless. They can only give you answers.

Intervento al BarCamp

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Mi sto ponendo delle domande sull’intervento che (forse) farò al BarCamp Turin. Il titolo è: “Tunnel SSH per utenti Windows“. In pratica vorrei spiegare come connettersi in remoto ad un PC o server ed alla rete locale ad esso connessa, il tutto con strumenti esclusivamente per Windows.
Queste le domande che mi sto ponendo:

  1. Lo farò? Non lo so ancora, per ora 5/6 persone si dichiarano interessate. In effetti non sono molte, ma potrebbero anche non essere poche, visto l’argomento.
  2. Devo preparare delle slide? Odio cordialmente PowerPoint e similari, inoltre a fare le slide si perde un mucchio di tempo, che potrei investire in cose più costruttive.
  3. Devo preparare un poster? Un singolo foglio A3 o A2 da appendere al muro, in cui esporre il tema trattato? Magari con lo spazio per scriverci dei commenti? Una specie di Wiki analogico.
  4. Se non producessi alcun materiale? Basta che io parli? Farei comunque un post, subito prima o subito dopo (meglio), in cui riprendere l’intervento.
  5. Mi serve il proiettore? Si tratterebbe di una demo, alla fine. Sarebbe bene che le persone vedessero bene lo schermo del/dei PC che dovrò usare.
  6. Avrò abbastanza tempo? Se qualcuno fosse interessato anche alla condivisione file sopra SSH, mezz’ora potrebbe non essere sufficiente.
  7. Vi vengono in mente degli aspetti che potrei trattare?

Vorrei che mi aiutaste a rispondere a queste domande, che ne pensate?

12 Commenti

frhell | #

io sono molto interessato all’argomento..
secondo me proiettore sì..qualche slide e qualche labs pratico..
aspetti:generalità sul protocollo,principali usi,principali prodotti,eventuali problematiche

femetal | #

1- probabilmente più persone sono interessate, magari non l’hanno semplicemente notificato. Secondo me è da fare! 🙂
2- le slide secondo me non sono indispensabili, molto meglio l’idea del proiettore..
3- il wiki analogico..solo a te poteva venire in mente! Comunque anche questo, sempre secondo me, non è indispensabile..ma può essere utile, come anche le slide. Il poster probabilmente ti occupa meno tempo..
4- il post ci vuole, il poster non è indispensabile..
5- questa è l’idea migliore ma forse più problematica: devi trovare il proiettore, sai se il posto in cui saremo è adatto ad un proiettore?
6- magari la condivisione dei file la tratti solo sul post, intanto, “a voce” ci dai le “nozioni fondamentali”!
7- ci penso.

🙂

marco | #

Sono uno dei 5/6 e ti dico la mia:
1)Claro que si. Trattasi di bieco cicero pro domo sua, ovviamente 🙂
2)Morte a Power Point
3)Forse utile ma secondo me ti prende troppo tempo
4)Il post ci vuole, concordo.
5)Sì, questa sarebbe la soluzione migliore.
6)Vabbè, si fa quel che si riesce.
7)Nope, essendo ignorante in materia.

dema | #

Mi raccomando , non tralasciare l’autenticazione tramite chiave RSA , che si sta più tranquilli.

Ciaus 🙂

Antonio Rovito | #

Ciao sono un assiduo lettore di questo blog, le slide secondo me non rendono bene come un bel esempio proiettato a video e spiegato durante le procedure che fai…
un piccola dispensa di come si sviluppa l’argomento e motlo efficace se fatta in modo tale di dare solo gli assaggi della dimostrazione da fare…non co come parteciparvi a quetsa convention….anche perche sono inpossibilitato nello spostarmi…cmq un bel post su queste techine di tunnel ssh con la chiave rsa sarebbe molto gradito dal sottoscritto…
Ciao e Grazie
ps complimenti del lavoro e degli aiuti che sempre ci dai…

Davide | #

1) certo che la devi fare, l’argomento è interessantissimo secondo me molti non hanno dichiarato il loro interesse sul sito del Barcamp perchè non conoscono bene la formula essendo un tipo di evento nuovo (tra quelli ci sono anche io che mi sono solo iscritto, chiedo venia).

2) se ti “scoccia” fare le slide mandami il materiale da cui prendi spunto ed una traccia che te le faccio con keynote… mi piace troppo è uno spettacolo di programma.

3) Forse sarebbe più adatta una lavagna a questo punto se vuoi uno strumento analogico testato e che funzioni

4)qualcosa secondo me devi fornire: magari basta che fai qualche schema con i concetti principali ed i riferimenti su dove trovare gli approfondimenti e poi si fotocopia e si distribuisce a chi è interessato, almeno psicologicamente si è più motivati a seguire se si ha un segno tangibile dell’impegno del relatore.

5)si secondo me il proiettore servirà tantissimo più di tutto il resto, ma credo che servirà a molti quindi o si affitta o qualcuno lo metterà gentilmente a disposizione, credo.

6)il problema del tempo è un casino: c’è troppa gente e troppe presentazioni secondo me sarà un bordello

7)c’è già troppa carne al fuoco, va bene così

Francesco | #

Concordo con gli altri, l’argomento è molto interessante, il post è bene accetto (parteciperei al BarCamp, ma non ho nulla da presentare…) Il modo di presentazione credo che debba essere quello che tu ritieni con un migglior rapporto tempo impiegato/effetto prodotto.

Buon lavoro!

Tambu | #

davo per scontato che lo facessi!
a me interessa… il vero problema è che non si sovrapponga ad altre cose interessanti che ho visto proposte 🙂

Gemma | #

L’argomento è interessante.
Non so se potrò esserci ma mi offro volentieri volontaria x te, per preparare slides (se servono) con l’odiato-e-poco-amato Powerpoint. In case, scrivimi direttam. in mail.
Sempre onore e grazie a chi come te diffonde la conoscenza,

Gemma

Andrea | #

Grazie, Gemma. Nel caso ti disturbo….

roberto | #

mi avete fatto sbellicare… non avete però esaminato l’altra parte della barricata… mia madre ha una casetta da affittare e tutte le agenzie hanno provato ad appiopparci una coppia superreferenziata con un “cagnolino”… alla domanda “che tipo di cane”? un pitbull (con fama assassina)… per non parlare di squisite persone che negli ultimi 3 anni hanno cambiato casa 8 volte, con lavori misteriosi, con bambini mutanti che riescono a spaccare tutto in due mesi ecc. tutti referenziatissimi e raccomandatissimi…

Riguardo la ricetta delle trenette (anche se sono come le fa mia madre, siamo di origini liguri…) non sono d’accordo… l’aggiunta delle patate e fagiolini veniva fatta per allungare il “brodo” in tempi di carestia, oggi non ha molto senso… sconsiglio inoltre vivamente (a meno di pasta risultante asciuttissima) l’aggiunta di acqua calda della pasta… non c’è cosa peggiore del piatto della pasta con l’acquetta in fondo (abbi pazienza, secondo mia madre sono un fissato, faccio sempre casino anche per l’insalata non scolata a dovere…)

Andrea | #

Roberto, le patate ed i fagiolini nelle trenette sono buoni e fanno parte della ricetta tradizionale, quindi necessari. L’acqua della “vianda”, come si dice in gergo, serve a sciogliere bene il condimento e non rimane in fondo al piatto.