Andrea Beggi

Perché non si può essere sempre la parte migliore di noi stessi.

Agenzie immobiliari: manuale dell’utente

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Durante gli ultimi 10 anni abbiamo avuto a che fare con parecchie agenzie immobiliari, nostro malgrado. Abbiamo affittato una casa, una l’abbiamo comprata e rivenduta, ed una la stiamo cercando.
Durante questo tempo io e Nives abbiamo imparato a tradurre gli annunci immobiliari in un linguaggio più chiaro; ci sono alcune locuzioni che in italiano avrebbero un chiaro significato, che però tende a perdersi quando esse appaiono in una inserzione immobiliare. Ecco una breve e non esaustiva guida.
Cominciamo con i fondamentali:

Da ristrutturare: leggasi “quattro pietre nel fango”. Gli immobili caratterizzati da questa descrizione non esistono come tali: in realtà vi comprate le suddette pietre, con il diritto a demolirle e costruire una casa ex-novo. Immobile sconsigliato se non avete almeno 10 anni da perdere tra imprese e permessi.
Decoroso, ordinato: leggermente meglio del precedente. L’immobile non deve essere demolito, è sufficiente sventrarlo completamente e ricostruirne l’interno.
A 20 minuti dal centro: di solito è vero. Se avete un elicottero, però.
Luminoso: Ha almeno una porta finestra, non importa come orientata.
Luminosissimo: Ha almeno due porte finestra. Oppure una che prende almeno un’ora di sole al giorno.
Centralissimo: Inabitabile di giorno, la notte non si dorme per il rumore. Il fattore di rischio per il carcinoma polmonare è circa il quadruplo del normale, ma appena il doppio degli accaniti fumatori.
Occasione irripetibile: “Costava talmente tanto che neppure con balle colossali siamo riusciti a venderlo, quindi vi facciamo uno sconto del 2%.”
Da amatori: questa ha molti significati. Si va da appartamenti di 50 metri quadrati su 4 piani, a scantinati con una finestra a livello polpacci dei passanti. Varianti: vani dalle forme improbabili e impossibili da arredare con mobili standard; case con doppio soppalco carpiato; tuguri ricavati nei sottoscala dei vecchi palazzi del centro storico.
In caratteristico borgo: Si trova alla sommità di una vecchia mattonata di 700 metri, ripidissima (solo pedonale, no scooter). Spesso queste mattonate hanno la curiosa caratteristica di essere in salita sia all’andata che al ritorno. Solitamente l’immobile è anche “da ristrutturare”, oppure “ordinato” o anche “da amatore”.
Ideale per giovani coppie: facile: ottavo piano senza ascensore, due vani, bagno e cucina sono la stessa stanza.
Possibilità box: la vicina possiede un terreno adiacente pieno di pietre ed arbusti, in forte pendenza. Si tratta solo di convincere la proprietaria a vendere dopo che ha litigato per 20 anni con i precedenti proprietari per questioni di diritti di passaggio (grana che, naturalmente, avrete ereditato). Dopo la vicina dovrete convincere il sindaco a cambiare il piano regolatore per permettervi di costruire 10 metri di strada sterrata. Forti del vostro nuovo viottolo, costruirete un box abusivo aspettando il prossimo condono. Sempre che la vicina non faccia brillare il garage col tritolo nel frattempo.
Nuda proprietà 87enne: “Tranquilli, la vecchia sta per schiattare”.
Carrabile con piccolo fuoristrada: la locuzione esiste: ho visto la casa in questione. C’era solo una piccola imprecisione: carrabile per una moto da trial guidata da Diego Bosis.

I moltiplicatori: ci sono alcune frasi che fungono da moltiplicatori di prezzo. Se una o più delle espressioni compare nell’annuncio, il prezzo dell’immobile va moltiplicato per un coefficiente che porta il prezzo da 1,5 a 2 volte il valore di mercato. Eccone alcuni esempi:
Finiture di pregio, Contesto privato, Vista mare, Immerso nel verde.

Le agenzie immobiliari, utilizzando queste primitive, costruiscono una nuova serie di definizioni che solo il consultatore scafato è in grado di cogliere appieno. Negli ultimi anni va molto Bomboniera, ad esempio. La codifica del termine è semplice, sapendo che si tratta di un appartamento “Da amatori”, ma dotato di “Finiture di prestigio”. Visto? Non è difficile!

Concludo con la madre di tutte le frasi moltiplicatrici:

Trattativa riservata. Che vuole dire: “Vogliamo talmente tanti soldi che ci vergogniamo anche solo a scriverli nell’annuncio. Il prezzo ve lo sussurreremo all’orecchio dopo avervi fatto sedere, col supporto di un anestesista rianimatore, e non lo metteremo mai per iscritto, nemmeno sotto minaccia di morte.”

Tags:

117 Commenti

Urbano | #

Cerco casa da un anno alle porte di Verona.
Gli agenti immobiliari sono grandiosi.
Dietro ogni annuncio c’è un barbatrucco.

Stavo per comprare un’appartamento dove il secondo dei due livelli era il sottotetto condominiale. Ovviamente, non accatastato.
Un sano abusivismo che l’agente immobiliare ha, così, minimizzato “tutta Caselle è così”.
Come direbbero gli ultras della Lazio…”e sti cazzi”!!

Omar | #

Comodo alla principale via di comunicazione:
Trattasi si immobile collocato fronte strada alla locale via provinciale/statale, normalmente privo di marciapiede giacchè la suddetta via, di origine romana, è stata allargata via via negli anni per adattarsi al traffico e adetto se non stai attento rischi di essere investito mentre chiudi il portone.

Posizione soleggiata:
Trattasi di immobile della famiglia “quattro pietre nel fango” ma posto in posizione così sfigata che l’unica cosa di cui si poteva parlare era il fatto di non avere nelle vicinanze alcunchè nel raggio di 2 km.

Saluti

manola | #

….sto cercando casa e non posso che concordare…. che ne pensi di quegli agenti che spacciano 45 mq per 60 mq e che, quando glielo fai notare, ti dicono che loro non possono sapere TUTTO dell’immobile?

Riccardo | #

Purtroppo c’è dell’altro che manca nelle offerte delle agenzie immobiliari e mancando neppure si può interpretare con umorismo. Per coloro che vendono case in costruzione c’è l’obbligo della fideiussione a carico del costruttore per effetto del dgls 122 in vigore dal luglio del 2005. Altrimenti può capitare quello che è capitato a 200mila famiglie italiane negli ultimi 15 anni: hatt://www.conafi.net e http://conafi.blogs.it/

Cordiali saluti.

Riccardo De Benedetti

marco | #

Semplicemente grandioso!

barbara | #

Io lavoro in un’agenzia immobiliare, non sono ancora agente, devo dare l’esame tra un pò.. in questi mesi la cosa che più mi ha sconcertato è la diffidenza verso il ruolo dell’agente, che in molti casi è visto esclusivamente come un marpione pronto a fregar la gente. E’ normale che l’agente cerca di vendere una casa, se non vende non guadagna, ma non credo che sia giusto far di tutta l’erba un fascio, credo che ci siano come in ogni categoria di lavoratori chi lavora bene e chi lavora da cani, chi consiglia con cura il cliente e chi pensa al proprio portafoglio. Ma da sempre, come in qualisasi cosa, è sempre più facile guardar chi fa male che seguire chi è nel giusto.

Andrea | #

Barbara, ok tutto condivisibile, ma…
Io riporto la mia esperienza personale, che mi pare condivisa da molti. Se i tuoi colleghi hanno questa fama, credo che sia solo colpa loro. Poi è evidente che ci sarà una percentuale (piccola) di persone che non sono così, ma, credimi, ho perso troppo tempo in questi annni per le bugie che si leggono negli annunci; se adesso parto prevenuto non è colpa mia, solo vostra. Dovete solo convincermi del contrario con altrettanti anni di annunci corretti, rigorosi e veritieri.

haravin | #

LOFT: ti danno un fondo, vuoto, freddo, umido, rifinito con l’accetta.

Il monolocale dei ricchi, però solitamente collocato in uno stabile industriale.
Magariuna bella industria chimica o una conceria accanto, perché no?

Ciao
Grande idea, complimenti al webmaster!

Rocco | #

Barbara sono d’accordo con te. lavoro a milano come agente da circa 6mesi. la verità è tutt’altro che quella scritta in questo post…
è vero, di agenti immobiliari che “fregano” la gente ce ne sono, ma ci sono anche venditori di auto, salumieri, panettieri ( come si può vendere a Milano il VERO PANE DI ALTAMURA FRESCO DI GIORNATA? ), ma anche compagnie telefoniche, negozi di abbigliamento…
non si può fare di tutta l’erba un fascio….
La gente onesta esiste, c’è, e prova a lavorare… ma i pregiudizi sono un ostacolo enorme da superare.
La concorrenza dove sono io è tanta, e per quanto riguarda il compenso, tutti fanno i ricchi ma tutti trattano sulle provvigioni (anche 50euro) che a mio avviso non sono neanche tante, dato che ormai ha preso piede “l’usanza” di non voler riconoscere la provvigione da parte del venditore. La giustificazione? “Io ti permetto di lavorare, non ti devo mica pagare per questo….”
Il lavoro di un agente non si ferma mica alla visita dell’appartamento… Secondo voi come fa un agente ad avere un appartamento da vendere? Se lo cerca.
4-5ore di porta a porta, telefonate, volantinaggio… questo è quello che una persona paga…
Tutti parlano male delle agenzie immobiliari, ma tutti si rivolgono a loro…
un consiglio: lasciate perdere i buffoni, cercate i professionisti… io ne conosco, significa che ci sono

Andrea | #

Rocco, sinceramente dei problemi degli agenti immobiliari non mi importa nulla. Quello che descrivo è un sentimento diffuso che trovo in molti, e che non si sente nei confronti di altre categorie. Evidentemente un motivo c’è, e la colpa è solo vostra. Io non dico che gli agenti immobiliari debbano sparire, vorrei solo non perdere il mio tempo per colpa di annunci completamente distorti. Non meniamo il can per l’aia, per favore. E niente “benaltrismo”, che non attacca.

Massimo | #

Spettacolare!!!!Sto preparando una tesi che riguarda proprio il mercato immobiliare e quindi nelle ultime settimene avrò letto, più o meno, un migliaio di annunci e in uno di questi ho anche trovato:”NECESSITA DI UNA RINFRESCATINA!!!”, riferito ad un appartamento costruito negli anni ’50!

niki | #

sto tentando di vendere la mia casa da sola, sono sommersa di richieste …. dalle agezie immobiliari, per un privato che mi contatta almeno tre agenzie.
quindi tutto vero per gli annunci, da approfondire l’abbigliamento (nella mia città ragazzi di vent’anni con completo blu o nero camicia bianca e tocco di colore per la cravatta). ma le frasi fatte? esempi: mi scusi se insisto non voglio essere invadente ma per favore mi faccia finire, se è un problema di provvigione non si preoccupi, non le faremo pagare niente, sono un professionista le faccio guadagnare il massimo, abbiamo una banca dati di clienti che cercano un appartamento come il suo, posso venire a vedere il suo appartamento che valuto se ci può interessare? ma perchè non vuole l’agenzia? ha avuto qualche triste esperienza?

conte oliver | #

Niki,
una dritta:
quando arrivi al punto
“io non tratto con agenzie”
“perchè ?”
prova a dire:
“perché sono io l’intermediario”.
Funziona alla grande.

niki | #

grazie, mi hai fatto ridere, questa sera che sono un po’ triste.
comunque sto imparando a riconoscerli, anche al telefono, …siamo circondati

Jack | #

ahahaa in parte è vero… te lo dice un agente immobiliare!!! però vi dico una cosa . Con mio padre le risate più grosse ce le facciamo quando i clienti fanno di testa loro e fanno sbagli madornali, per non voler ascoltare chi comunque ne sa più di loro. E può aiutarli se lavora seriamente come cerchiamo di fare noi .Ciao a tutti

walter | #

Hai omesso la più importante “ottimo per investimento”
Il bello viene quando l’immobile è proposto da più agenzie varia sensibilmente la metratura ed il prezzo.
Su una casa di 4 piani,chiedo all agente per,capire, l’ unita di misura.Risposta sono metri commerciali cioè
muri primetrali e marciapiede moltiplicati x 4

Oris | #

Grandissimo!!! Lo posso pubblicare anche sul mio blog?

dodo | #

bene, molte cose dette sono vere ma quante persone oggi possono avere una casa grazie a questa categoria???? quando mi succederà di andare ad aquistare qualcosa e il venditore mi dirà che il suo collega o il suo concorrente vende qualcosa di meglio a meno ci risentiremo………per non dire che spesso quelli raggirati e presi in giro siamo noi da clienti con tanta voglia di farci solo perdere tempo.

enzo | #

….e quelle persone che vanno a far turismo immobiliare perchè il dopo la spesa al sabato non sanno che fare?…e quelli che visitano case che non si possono permettere ma solo per farsi un idea?…..e quelli che vengono da soli ma le provano tutte per non pagare?…..e quelli che …..
intanto chi lavora nel settore se non vende non mangia e oggi come oggi ha quasi più responsabilità di un notaio!Provate ad andare all’ufficio tecnico del vostro comune e contate quanti notai ci vedete……fatemi sapere!e non vi lamentate se avete comprato una casa priva di abitabilità!

Oris | #

ehi, calma, mica hanno detto che siamo tutti così… poi l’annuncio è il primo approccio, se poi uno anche dopo si comporta come descritto è normale che i clienti si lamentino.

Vero che ci sono luoghi comuni (a noi Italiani piacciono tanto), ma è anche vero che la nostra professione è piena di ragazzetti sottopagati , sfruttati da “colleghi” che vendono le case come se vendessero Pomodori…

Sinceramente io non mi sento di essere come qui descritto, ma i propri difetti non si vedono bene da soli, no?

Saluti da un Agente Immobiliare.

P.S.

I veri agenti immobiliari non vendono, mediano.

Saluti.

Domenico | #

hey e “luminosissimo seminterrato” dove lo mettiamo come allocuzione… è da (se si può dire) annuncio di tecnocasa nel mio quartiere (visitato da poco di persona): “attico per amatori”. Ebbene, era una ex lavanderia all’ottavo piano di ben 18 metri quadri. Ma come si fa????????
Potrei tradurre: in 18 metri quadri puoi solo fare l’amore e con qualche difficoltà… poco più di una vecchia 500 FIAT. Volevamo la ex CCCP ecco ci siamo arrivati
Grazie

roberto | #

STAI E STATE GENERALIZZANDO UN PO’ TROPPO, PERCHE’ NON DENUNCIATE CON NOMI E COGNOMI o LE AGENZIE IMMOBILIARI CHE FANNO PUBBLICITA’ INGANNEVOLE? COSI’ SALVATE QUELLE CHE OPERANO CON DIGNITA’ E SERIETA’.
LA LOGICA NON E’ ACQUA.
ROBERTO DA BOLOGNA

Oris | #

Mi scuso con tutti a nome della categoria degli agenti immobiliari per queste mancanze di netiquette e di autoironia.

enzo | #

ok, effettivamente ce ne sono di strafalcioni! se l’obiettivo è :”famose du risate” ok! ma il confine tra l’ironia, l’autoironia e il voler esser presi sul serio,in merito all’argomento,penso sia da rispettare.

ciao

Massimo | #

Avete ragione, il mercato immobiliare è super inflazionato da peusdo agenti immobiliari. Ora il decreto Bersani sulle liberalizzazioni toglierà anche l’obbligo di frequentare un corso ed avere un’abilitazione per condurre questa professione. E un po’ tutti sanno fare l’agente immobiliare. Dal cliente che entra in ufficio e ti da’ del deficiente sul prezzo di un appartamneto perche’ lui se intende, o perche’ ha il cugino geometra o perche’ ha una casa di proprietà da anni. Ne vedremo delle belle, ve lo assicuro. Tutti o o quasi si improvviseranno Agenti Immobiliari.
E se il nostro beanamato Stato ci imponesse delle regole e delle regole di responsabilità e di tutela per il Cliente serie, tutti anche noi agenti immobiliari saremmo piu’ felici. Ve lo assicuro.
Forse quando uno compra casa, bisognerebbe fornire una garanzia di qualità sulla casa venduta, ma ricordatevi che in questa Italia dei furbi, le case da noi vendute il 70% delle volte i lavori di ritrutturazioni sono stai fatti in nero e senza una minima certificazione.
Iniziamo a farci rilasciare dei certificati di garanzia per impianti elettrici, impianti di riscaldamento, impianti di aria condizionata, piastrellature, infissi ecct. ect.
Genova, un agente che si reputa serio per Clienti seri.

OTTAVIO | #

cerco casa da 2 anni. tutto assolutamente vero.
Ne aggiungo una: APPENA RISTRUTTURATO. Il vecchio proprietario a rimesso su la casa alla meno peggio. attenzione ad appoggiarvi ai tramezzi sono perfettamente imbiancati ma potrebbero crollare…..

stefano | #

gli avvocati che si accordano TRA DI LORO sulle cause civili, a danno dei loro clienti, dove li mettiamo?
E I DOTTORI COMMERCIALISTI CHE SERVONO SOLO A TRUFFARE LO STATO EVITANDO DI FAR PAGARE LE TASSE, I MEDICI CHE TI FANNO COMPRARE MEDICINALI INUTILI PER AVERE UN GUADAGNO ANCHE SE INDIRETTO DOVE LI METTTIAMO,I RISTORATORI CHE TI VENDONO IL PESCE CONGELATO PER FRESCO,E TUTTI O QUASI I DIPENDENT PUBBLICI CHE LAVORANO MALE O CHE NON LAVORANO AFFATTO? CONTINUEFINO ALL’INFINITO DI FATTI CHE VANNO A SERIO DANNO DEI CITTADINI E NON SEMPILCI ANNUNCI IMMOBILIARI DESCRITTI MALE. P.S E DOVE LI METTIAMO LE PERSONE CHE PUNTUALMENTE VEDONO LE CASE CON LE AGENZIE E DOVO AVER PRESE TUTTE LE INFORMAZIONI,COMPRESI DOCUMENTI,TENTANO E SEMPRE CI RIESCONO DI SCAVALCARLE?

Angela | #

Ottimi consigli, grazie… sto a combatte co ‘la casa’ e sta diventando un incubo!
Qualcuno mi aiuta a capire meglio ste ‘trattative riservate’? Che vordì? tocca impegnarsi co gli avvocati? e dove sono le garanzie? boh… pensate che l’appartamento ancora non ho potuto vederlo….!ho visto SOLO la pianta…. :(

giuseppe | #

che ne dici di vista mare!!!

smailey | #

Caro Andrea,
mi illumini d’ immenso…….

anna | #

andrea sei unico. Devo vendere casa… mi dai qualche suggerimento ??

dbCasa annunci immobiliari | #

hai completamente ragione, come ex agente immobiliare confermo che molti miei ex collaboratori inserivano buona parte dei termini da te elencati…
A volte mi mettevo dalla parte dei clienti: non è possibile, è controproducente sia per l’agenzia che perde di credibilità sia per il cliente che non appena può (giustamente) sparla di lei. Comunque per non andare tanto per le lunghe, ci vorrebbe almeno una selezione (pensavo) di agenzie “serie, fidate e coerenti”, e quindi ecco il mio grande passo… La sto creando in questi giorni, il lavoro non sarà facile ma l’agenzia non idonea non rimarrà nel gruppo!
Il mio progetto non ha nulla a che vedere con franchising con provvigioni clienti astronomiche (6% e oltre), ha ridotti costi di gestione e… speriamo sia uno spiraglio di luce per un buon passaparola tra i cittadini: “non vado da un’agenzia a caso ma da una del gruppo dbcasa.it”

…ed ora al lavoro… http://www.dbCasa.it

“ciao e non facciamo di un erba un fascio”

Rosy (Milano) | #

Aggiungerei altre definizioni, derivanti dalla mia esperienza personale a Milano (ormai quinquennale, tra affitti e tentativi di acquisto)

In ordine: è un rudere, ma ci si può abitare, in quanto già ammobiliato con pezzi da discarica che il proprietario non ha voluto buttare

Bilocale razionale: monolocale tagliato in base ad accurati voli pindarici per ricavare una camera da letto separata dall’angolo cottura, in genere inferiore ai 10 mq

Splendido loft, finiture di pregio: ex garage o negozio al piano terra, con inferriate sulla vetrina principale, ristrutturato con bagno in mosaico bisazza, parquet, c’è sempre un soppalco per il letto, costa uno sproposito perché è di tendenza

Servitissimo: la prima fermata della metropolitana dista almeno 10 km, ma ci passa almeno un tram o il passante ferroviario (quindi l’appartamento potrebbe trovarsi a Trecate)

Adiacenze Porta Venezia: l’immobile sorge a due isolati dalla stazione centrale

Signorile, ristrutturato, luminoso: in genere accompagnato da “trattativa riservata”, costo spropositato

Ideale giovane coppia: monolocale microscopico sotto i 25 mq commerciali, con bagno ricavato da ringhiera e letto Ikea soppalcato (per chi vuole stare vicino vicino e non far entrare nessun altro). In genere all’ultimo piano senza ascensore in mansarda (contino che questi passino tutto il tempo a letto e non vogliano farsi sentire dai vicini)

Delizioso bilocalino: monovano ristrutturato con mobili di design, diviso per miracolo in 2, per giustificare la richiesta di 1000 € al mese d’affitto

Stabile Epoca-fascista casermone in cemento grigio da brivido

Stabile Vecchia Milano: casa di ringhiera non ristrutturata, che sta in piedi per miracolo

Recentemente ristrutturato: ridipinto nel 1999

Rifinitissimo: la metratura è minima, quindi per venderlo a 8000 € al mq, parquet e bagno in Bisazza (di gran moda)

Ex portineria-loft: buio pesto, privo di finestre al piano terra/seminterrato

Di circa 42 mq: calpestabili 25 mq

Medio-signorile: lo stabile fa schifo, ma c’è la portineria

Particolare soluzione: tipo “da amatori”, forme strambe trapezoidali, bi/trilivelli, spazio all’inventiva

Soggiorno con cucina all’americana: zona giorno piccola con angolo cottura a vista

Terrazzino: balconcino di 1,5 mq

Bellissimo, mai abitato: l’ho pagato 2 lire, gli ho messo il parquet, ho tinteggiato e te lo rivendo a 5 volte

A reddito: compri con inquilini che non se ne andranno mai, neppure dopo 10 ingiunzioni di sfratto

Irripetibile: prezzo spropositato, fuori mercato, non potrai mai più rivenderlo

Stabile civile: casermone popolare in periferia, ad almeno 8 piani, in genere limitrofo a stazioni

Ottimo contesto d’epoca: vendo una casa brutta a un prezzo assurdo, perché sta in un bel palazzo

Nelle immediate adiacenze: più o meno a 2 km a piedi

Facilità parcheggio: non è a Milano, è in periferia, almeno a 20 km dalla cerchia delle mura

Affittasi a studenti: uno dorme sul divano letto, poi c’è un letto a castello, due lettini in camera, la cucina è solo un’idea (ma tanto questi non cucinano), c’è un bagno solo da dividere in 5, comunque affitto a 1500 €, che diviso per 5 ragazzi, sono SOLO 300 € a testa

Via tranquilla: non è a Milano, oppure è in zona Cimitero Maggiore oppure Pio Albergo Trivulzio, ecc.

Condizionato: si presume intendano che c’è l’aria condizionata

Nel cuore dei Navigli: il naviglio Pavese arriva fino a Pavia, per intenderci … E ti divorano le zanzare

Vista Pirellone: vicino alla stazione, oppure in periferia al 10° piano in stabile civile

Edificio anni ’30-‘40= vedi Stabile Epoca – Fascista

In contesto molto gradevole: è periferico, non ci sono mezzi pubblici in zona, però c’è qualche aiuola

Con esposizione unica: buio pesto e poco areato

Arredato su misura: minima metratura, forme strambe, altezza non regolare, in genere Ikea

Stabile caccia dominio: non ho ancora capito di che si tratta (avete qualche idea??)

Romantico appartamentino: vedi Ideale per giovani coppie

Ottimo tinello con cucinotto: si commenta da solo

Ottime finiture: vedi con materiali di pregio ecc. (parquet, bisazza, prezzo assurdo)

Stabile di ringhiera in ordine: vedi Vecchia Milano

Pregevole condominio ricavato da case di ringhiera: diritto alla pubblicazione e complimenti al maestro

A due passi dalla mm/verde/rossa/gialla : 1km almeno dalla fermata, di cui non si cita il nome perché quasi al capolinea (Sesto, Rogoredo, Gessate ecc.)

Prestigiosa residenza con ottimi finiture interne: accoppiata con il prezzo non è visibile (vedi trattativa riservata)

Splendida soluzione: loft o altro, comunque non è un appartamento

Nel silenzioso corpo interno di palazzo d’epoca: non è nel palazzo, è collocato da qualche altra parte nelle vicinanze

E si potrebbe andare avanti all’infinito!!!!

Andrea, una stretta di mano e un sorriso
Rosy

maurizio milani | #

Ci sarebbe un libro da scrivere sull’uso del termine.. LOFT.
Scriverò questo libro dopo aver terminato quello con la parola OUTLET, che anche se appartiene ad una diversa realtà spesso è frutto di giochi di prestigio analoghi.

ma secondo voi un Loft può essere di 30 Mq? e un Outlet?

p.s.: anche io consultavo annunci immobiliari per lavoro e vivo a Milano, zona navigli dove le parole Loft e Outlet trovano il loro Habitat naturale…

CICCI | #

“GARAGE A PARTE”

E QUI è L’APOTEOSI…..

LOCULO PER MODELLINI PAGATO ORO, QUASI COME LA COMMISSIONE DELL’ AGENZIA!!!

tiziano | #

le migliori sono le agenzie immobiliari delle localita’ di riviera. io personalmente ne conosco un paio dell liguria e posso semplicemente dire che quando scrivono – a 100m dal mare – o altre cose simili omettono di dire che quei 100m o altre distanze che per loro sono adiacenti alle spiagge lo sono se si’ passa attraverso scorciatoie che farebbero impressione allo stesso MESNER. Altrimenti passando per strade normali ci vorrebbero non 100m ma 10km.

Annunci Immobiliari | #

Una piccola precisazione sui prezzi…

normalmente un’agenzia percepisce il 3% da venditore e compratore ( 200.000 ormai un prezzo medio di immobile = 12.000 di mediazione +iva)

Con la fatica che si fa a vendere, ma mai nessuno pensa che per le agenzie sia molto più vantaggioso avere riuscire a mantenere i prezzi più bassi e vendere di più?

meglio un appartamento al mese, che uno ogni 3…
———————————-

Dovreste Ringraziare le Agenzie che cercano di contenere i prezzi di certi proprietari…

e Abolire le agenzie scorrette che pur di “avere qualcosa da vendere” contattano proprietari con frasi del tipo “Noi siamo… noi.. noi.. riusciamo venderlo a 20.000in più”

mimmo | #

Azzz… il 3%? da entrambe le parti! Cioè il 6%!! e dice di contenere i prezzi!

luca | #

Vorrei sapere quanti di questi spiritosoni siano magari lavoratori statali,tanto per parlare di gente che ha la pancia piena a scrocco.
Provate voi a fare questo lavoro,vedrete che la voglia di ridere vi passerà molto velocemente!!!

davide | #

lavoro in tecnocasa. Sono un giovane ragazzo che come moltissimi altri ha faticato molto a trovare lavoro… mi sono imbattuto in impieghi da stipendiato fisso e li ho trovati davvero noiosi. Oggi sono un collaboratore, un procacciatore d’affari. Mi sto facendo le ossa, sono intraprendente, studio… vi assicuro c’è tanto da sapere! e soprattutto chiedo sempre al mio titolare cosa fare e cosa non fare.

E’ vero ragazzi… da futuro agente vi dico che molti di noi sono dei gran furboni… lo vedo fuori dal mio gruppo e anche dentro… ma questo è un lavoro che spetta al singolo.

Mi batto ogni giorno per far cambiare gli sguardi biechi dei passanti, per tramutare i vaffanculo in “arrivederci”… e vi assicuro che non è facile… soprattutto perchè questa situazione l’abbiao creata noi stessi.

Cosa posso dire? non gradirò mai post di questo tipo ma non posso certo darti contro caro amico… hai moltissime ragioni… ti prego solo di ricordare una cosa: se un giorno avrai a che fare con un ragazzo o un uomo affermato che fanno questo difficile lavoro con degli ideali e con coerenza… ritorna sui tuoi passi ammettendo che forse non siamo tutti uguali

per quell’agente, per me e per tutti quelli come me sarà una grande vittoria… a prescindere dal marchio.

Saluti

davide

Annunci immobiliari | #

Ebbene sì, anche io ho comprato casa dopo un anno di disperata ricerca; confermo al 99% quanto riportato nel tuo post. Ho letto centinaia e centinaia di annunci immobiliari e solo pochi rispettavano la vera struttura e stato dell’immobile descritto. Ho perso molti pomeriggi a visitare appartamenti ma in molte situazioni il tempo impiegato era tempo perso…
Non voglio accusare gli agenti immobiliari ma perchè descrivere un immobile in modo enfatizzato? Pensano che chi compra casa lo faccia senza analizzare tutti i minimi dettagli?
Inoltre oltre a far perdere tempo al cliente perdono tempo anche loro…
Speriamo che questo possa piano piano prendere una direzione più ‘umana’.
Saluti,
Claudio

alessandro | #

è verissimo… ma si sa che nel commercio queste cose capitano…

giugia | #

ciao andrea sono la tua cugina 2 figlia di tua cugina 1 paola (sembra di scrivere il nome di un imperatore romano)
mi sono divertita a leggere il tuo blog sugli immobili e qui riescono a vendere con la sigla immerse nel lago alla prima pioggia ciao saluta BB

giuliano | #

ciao caro scrittore, sono un agente immobiliare, quello di un tempo oramai addietro cio√® quello di coscienza e che quindi quasi viene preso in giro dagli pseudoagentimmob.sono orgoglioso che qualcuno divulghi il messaggio cos√¨ come stai facendo tu……. e ti ringrazio perch√® oramai la figura che ricopro sta andando di tanto intanto a perdere di credibilit√† grazie a questi cari non autorizzati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>