Andrea Beggi

Could you help me scratch my electric itch?

WordPress su Register.it

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Se avete intenzione di aprire un blog WordPress su Register.it, sappiate che ci sono molti comandi di .htaccess che non potrete usare, tra cui il fondamentale RewriteRule. Quindi non potrete avere permalink “belli” e redirect automatico verso i feed di FeedBurner(*), ad esempio.
Inoltre il piano base Linux + database MySQL limita le prestazioni del database, permettendo solo 240 query all’ora, cosa che potrebbe causare grossi problemi al blog.
Per avere le prestazioni ottimali sul db, occorre sottoscrivere il piano business. Quest’ultimo sembra avere un buon rapporto qualità/prezzo, peccato per la limitazione a .htaccess, che tra l’altro si scopre solo dopo aver attivato il servizio, o comunque io non sono stato in grado di trovarla senza loggarmi con le credenziali del titolare.
In definitiva, se vi serve un hosting di buone prestazioni per wordPress, cercate altrove.

(Ho scoperto queste cose durante la migrazione del blog di Blimunda da Splinder a WordPress)

(*)Update: pare che il nuovo plugin per FeedBurner non usi .htaccess.

Tags:

25 Commenti

Davide Salerno | #

Io sono da poco passato a Dreamhost e funziona che è una meraviglia, lo consiglio a tutti perchè facendo girare php sotto cgi ti permette di fare praticamente di tutto, poi per quanto riguarda l’.htaccess non ci sono nessunissime limitazioni.

Io questa cosa qui di Register a dire il vero la sapevo perchè stavo per migrare il sito di un mio amico lì da loro e siccome dovevo installarci joomla e gallery ho chiesto informazioni dettagliate via mail e mi hanno sconsogliato loro stessi di prendere il loro spazio per metterci un CMS…

googlando | #

Se posso essere volgare, altrimenti cancella pure, Andrea:

Register.it fa CACARE. Letteralmente.
Pure la gestione dei domini .it lo fa.

io uso tophost e dreamhost
se qualcuno cerca un buon codice per dreamhost che si rechi pure su dreamhostiamo.com

lucacicca | #

Io sono su Tophost e devo dire che mi sono trovato benissimo, anche se non posso essere un esempio, visto che ho pochissimo traffico sul sito.
Però il prodotto TopWeb di Tophost sembra fatto apposta per WordPress! E costa 10 € l’anno.

Barbara | #

Sinceramente ho sentito opinoni non proprio belle su Register… quella da te elencata è ragione in più per non valutarlo nemmeno ( anche perchè le limitazioni all’ htacces
possono essere un problema anche gestendo altri siti non WP)

Davide | #

Comunicazione di servizio… Favatars sembra avere qualche problema… chissà di che caspita si tratta.
Andrea posso fare affidamento su di te per la soluzione?

Andrea | #

Grazie, Davide. In effetti l’ho appena disattivato, perché c’erano difficoltà a caricare le pagine proprio col tuo avatar. Mi dava una connessione verso il tuo sito che mandava in timeout il browser ed impediva la visualizzazione del form dei commenti.

Blimunda | #

Va beh, comunque io sono contenta lo stesso e da quando ho visto tutti i post e i commenti del vecchio blog apparire come per magia sul nuovo, ho il santino di Andra sul comodino.

Blimunda | #

Andrea ovviamente e non Andra! (mi sa che sono sotto Register pure io)

Davide Salerno | #

Si è proprio così non usa .htaccess ma a me non funziona tanto che io ho fatto prima a fare un redirect 301 manualmente da .htaccess

Per lo spazio web comunque ha più che ragione googlando: per quello che ti offrono e per il prezzo a cui te lo offrono non sono assolutmanete convenienti (che me ne faccio di tutto quello spazio con PHP e Mysql se ci sono tutte quelle limitazioni? Tra l’altro anche nascoste?)

P.S. Per quanto riguarda Favatar il problema è che sono stupido io… non le visualizzavo perchè quando ho trasferito il blog mi sono dimenticato di andare nelle Opzioni e andare ad attivarlo… Per il tuo sito il problema invece credo sia la mia favicon perchè ieri sera l’ho aggiornata e forse quando ti dava quell’errore era perchè magari hai beccato proprio l’istante in cui stavo caricando la nuova

tonyloco | #

Ciao a tutti, ho comprato da poco un business hosting linux a 186€ (un salasso) su register.it. Secondo voi posso appellarmi al diritto di recesso, visto che ho ricevuto lo spazio web due giorni fa e il servizio non è di mio gradimento?

Ci sono aziende che offrono un servizio migliore a prezzi più bassi

Johnny | #

@TonyLoco: Per me devi cercare nelle loro condizioni. E’ obbligatorio che espongano una informativa sul diritto di recesso. Se non lo fanno i tuoi termini di recesso sono anche prolungati.

Credo sia possibile nel tuo caso appellarsi al diritto di recesso, senza dubbio. Però il recesso non si puo’ applicare ai “servizi personalizzati” e quindi ti faranno pagare la tariffa per il dominio se ne hai registrato uno.

Hai ragione, ci sono sicuramente aziende che vengono servizi migliori a prezzi più bassi. Sul mio blog ho scritto una piccola recensione dei servizi di cui mi sono servito io, quelli da evitare e quelli che consiglio, se vuoi dagli una occhiata.

tonyloco | #

@Johhny: è sicuro che tengo il dominio, non lo lascio a loro. Però grazie a questa “mancanza,” ritardo il lancio della mia attività :(, ora punto ad uno shared hosting americano che utilizzo già da tempo, per iniziare va più che bene, se le cose vanno bene passerò ad un server dedicato, ma senza register.it

Federica | #

Cia a tutti,
volevo chiedervi un’ informazione: ho un blog gratuito su wordpress.com, in questi giorni ho registrato un dominio al costo di circa 9€. E’ possibile reindirizzare il blog al nuovo dominio oppure no?
Grazie!

Michelangelo | #

Salve a tutti conoscete SERVAGE.NET?

Racconto la mia esperienza per aiutare tutti coloro che si trovano nella mia situazione.

Servage.net è un web hosting olandese che possiede anche dei datacenter negli USA. Offre tante belle opportunità per me che son programmatore e oltre allo spazio we offre un file transfer da 3000 Gb al mese. Voi direste Favoloso!! e qui casca l’asino. Usano uno specchietto per le allodole per far aquistare il pacchetto includendo 1000 databases che hanno un limite bassissimo Query/Ora e infinite caselle pop3 che non sempre recapitano la posta.

Hanno danneggiato il mio portale con disservizi dovuti ad aggiornamenti alla rinfusa, permessi dei file che ogni 3 x 2 saltavano. I Database Server vengono riavviati senza alcun preavviso e molto altro ancora.

Posso dire che SERVAGE = INAFFIDABILITA’ o come si dice in inglese SERVAGE = UNRELIABLE. Il supporto tecnico è molto veloce nelle risposte…automatiche. Il sito va in black out e loro ti rispondono: Grazie per il suo Ticket!!

C’erano momenti che se li avessi avuti fra le mani…

La banda che utilizzavo non era tanta ma alle volte il sito internet non era raggiungibile.

Spero di aver aiutato qualcuno.
Michelangelo

Guasta | #

Ciao
vero su tutto quello che dite di Register.it, e non ne vogliono sapere di cambiare, dicono una questione di sicurezza.
Mi lamentavo anche io (non per wordpress, ma mi interessava la rewrite).
Poi però ho verificato sti famosi problemi di sicurezza. Su Reg.it e fuori, non faccio altri nomi. E mi sono venuti i brividi. Provate sui vostri hosting a fare, che so, un php che esegua comandi shell (funzione shell_exec, banalissima). BRIVIDO!!!

Tito | #

il mio sito è su Register.it e sto pensando di mettere su un forum. Quidi dovrei comprare una db e MySQL

dopo aver letto i vostri commenti mi sa che non metto nessun forum e mi risparmio i pensieri

Fotografo | #

Io volevo aprire un blog su wordpress ma migrare i vecchi post che ho sul blog gratutito di register è possibile?
Qualcuno mi può indicare come si fa?
Grazie.

franc3s | #

E ti pareva se il discorso che ci siamo fatti oggi pomeriggio non era hostato su register.it
Orca loca!!!

Saso | #

Concordo su Servage.net!
FA SCHIFO!
a parte i riavvii dei server continui hanno una bella politica anche sul traffico generato!
Se tu hai un file nel sito, diciamo di 100mb, e inizi a scaricarlo qualunque sia il quantitativo di dati trasferito il loro report di traffico ti segnerà sempre 100mb!
cioè se ti fermi anche ad un kbyte(!!!) loro registrano sempre 100mb!
una truffa bella e buona!
ho provato a fargli capire che la cosa non mi era gradita e tutto quello che mi hanno saputo rispondere è stato se volevo trasferire il mio account su dei server più nuovi e performanti(??)!
morale: ho trasferito l’account per ben 4 volte negli ultimi 6 mesi conconseguente black out dei siti per un giorno intero a volta!
Mah!?
una chicca… ho anche detto loro che il servizio di “webdrive S:” non funzionava correttamente e mi hanno risposto di usare l’ftp!
vabbè ci vuole pazienza e fortuna! l’hosting e come comprare il telefonino a spaccanapoli (amo i napoletani! :P )

Il loro gradimento tra gli utenti è sceso dal 96% al 93% (direi qualche altro migliaio di scontenti) e sono felice di aver contribuito! :)

INSOMMA: STATENE ALLA LARGA!!!!

Filippo | #

Ciao a tutti, mi aggiungo a questa discussione per dirvi che a seguito di una mia richiesta a Register.it circa il piano Hosting Linux Developer, mi è stato risposto quanto segue:
—–
Gentile cliente,

La informo che il mod_rewrite del Webserver Apache è disponibile e Le confermo quindi che è possibile utilizzare file .htaccess contenenti le direttive relative alle Rewrite Rules.

La definizione di alcune direttive del file in questione, come AddHandler, AddType, ErrorDocument, Options, DirectoryIndex dovrà però essere svolta solo ed esclusivamente all’interno del pannello di controllo, tramite il link “Impostazioni” presente nel riquadro Hosting e Spazio Web.

Non dovrà quindi pubblicare .htaccess all’interno dello spazio Web, contenenti le direttive sopraindicate, in quanto altrimenti sarà visibile un errore 500 Internal Server Error; questo in quanto l’hosting non possiede le caratteristiche di override.
——

Poichè non sono un esperto, secondo voi è cambiato qualcosa?

edogal | #

Aggiungo anch’io un commento qui visto che è stato il link di maggiore aiuto mentre configuravo un sito su Register (grazie Andrea).

Premetto che non ho particolari rapporti con Register, ed anzi la maggior parte di miei clienti è ospitata su altri provider.

Cmq, recentemente ho dovuto metter su e gestire un sito per un cliente che aveva giù tutto su Register.

Il mod_rewrite è attivo e, superato lo scoglio di configurazione di .htaccess, tutto funziona liscio.

Non ho ancora dati sufficienti per poter dire se i soldi su register siano effettivamente ben spesi, ma la differenza, ad esempio, col control panel di Aruba è evidente: molto più comodo configurare il tutto sotto Register, tutto in un pannello più coerente e fruibile. Inoltre scelta tra PHP 4 o 5 a seconda delle esigenze e più flessibilità nella gestione di MySQL.

Kobayashi | #

Scusa Edogal,

potresti spiegare come hai superato “lo scoglio di configurazione” di .htaccess?

Grazie mille!

Io ci sto impazzendo da giorni, ma senza risultati…

golden | #

A distanza di qualche anno vi confermo che i problemi su register non mancano anche se le limitazioni al file .htaccess sono state in parte rimosse.
Purtroppo i problemi si sono aggravati per quanto riguarda la mia esperienza e sono pronto al cambio appena mi scade il dominio (tanto per non buttare ancora centinaia di euro, sembra che a quelli di register crescano su gli alberi).
Un mese fa un database intero è letteralmente scomparso, con perdita di tutti i dati e una serie di bug al pannello di controllo da capogiro, in assistenza mi hanno detto che “c’è stato un problema”…
Chiaramente è sempre bene avere un backup aggiornato del db mysql ma i signori di register non si sono nemmeno sforzati di fare (almeno) le scuse per l’errore che ancora oggi non è del tutto chiarito, mi hanno anche detto che forse l’ho cancellato io!
Mah..

luca | #

ciao a tutti ho bisogno di aiuto. ho comprato un dominio su register, con anche il plus del blog wordpress comprso. ora però non so come fare ad aggingere il blog legandolo al sito.
grazie mille

cavolimiei | #

Register – cacca!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>