Andrea Beggi

Run when you can, walk if you have to, crawl if you must; just never give up.

Idiosincrasie

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Le reti locali con gli indirizzi sbagliati mi fanno venire l’orticaria.

(Gli indirizzi giusti sono qui.)

7 Commenti

Enrico | #

Sinceramente…anche a me.
Poi sono tutte 192 e altro numeretto sbagliato.
Dico io, visto che ci siamo facciamo 192.168.x.x…che ci vuole?
Invece no!
192.2.x.x
192.4.x.x
192.7.x.x
…..

claudio | #

il massimo l’ho visto quando un direttore it mio cliente mi si presenta con un indirizzo ip privato generato da lui!!!!
aveva preso la sua data di nascita e pretendeva di farci la rete locale
25.06.59.x

un vero mito

Fabrizio Gentili | #

Il secondo capitolo della storia è quando possedendo un indirizzo 172.16.quelche.vipare si è convinti di possedere un ip pubblico 😛

rxsx | #

Terribile.

Johnny | #

Beh vogliamo parlare dell’idiosincrasia che molti hanno a capire cos’è e a che cavolo serve la maschera di sottorete ? Ho visto cose che voi umani …

Comunque che questi casini succedano in ambito home ci pu’o anche stare, quello che non capisco è perchè alcuni grandi realtà come fastweb assegnino alla MAN interna (quella a cui si collegano tutti i clienti – che essendo fw un provider “cable” sono nattati) indirizzi ip completamente arbitrari (sebbene non utilizzati).

Qualcuno mi puo’ spiegare come sono sicuri che ad esempio la classe 39.x o 1.x che usano per scopi interni (senza visibilità dall’esterno) non verrà mai assegnato a nessuno?

Sta cosa non l’ho mai capita.

Tassoman | #

Io su Fastweb avevo 37.255.138.237. Comunque la rete 1 mi par che sia mappata negli stati uniti. Di tipo governativo o militare.

Per quanto mi riguarda se avessi un amministratore di rete che mappa in quella maniera, cambierei di sicuro amministratore.

Fortunatamente sono io che di solito decido la mappatura.

Keper | #

Pignolo, io ho iniziato a lavorare su delle reti:
132.147.x.x
senza problemi.
Chiaramente hai ragione! Ad oggi rabbrividisco pensando a quella rete.