Andrea Beggi

All my heroes have failed me.

Colpirli nel portafoglio

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

EuroMettiamo che un simpaticone (non rintracciabile) abbia incollato un mio post in uno spam blog pieno di cose evidentemente rubate e fuori dal contesto, accomunate solo da un’unica Adword, piazzandoci pure un bel ©.
Se io clicco millemila volte sui suoi Adsense dallo stesso IP, ho speranze che Google si incazzi e gli tolga la pubblicità?

28 Commenti

Petro | #

Difficile, coi volumi di traffico che con tutta probabilità realizza… al limite non gli conteggia i click.
Tu però puoi segnalare la cosa al team di Google Adsense, chiedendo spiegazioni in merito.

Davide | #

Sì, ma credo se quello rintraccia l’IP e ti denuncia con la collaborazione del provider, passi molti guai. Tu dirai che anche uno spam blog non è legale, e tanto meno rubare contenuti protetti da dal diritto d’autore, ma per rivalersi occorre un’azione legale, non una rappresaglia.

Axell | #

Bisognerebbe rigargli la macchina (il server)… 🙂

Gioxx | #

Succede anche a me Andrea, ma non so come far fermarli (a parte il bloccargli tutti i ping/trackback/altro da e verso il blog).

Mortacci loro…

TixXio | #

Basta non scrivere post interessanti… state tranquilli che così non ve li ruba nessuno 😀

Emanuele | #

E’ per caso quello che ti ho segnalato io?

Dario Salvelli | #

Andrea,anch’io ho notato diversi splog e son già diverse volte che lo fanno: forse è lo stesso ? Magari ce lo scambiamo via mail.

abel | #

io non capisco bene queste cose..in pratica che è successo???

neon | #

Un altro link oltre quello consigliato da pseudotecnico è questo

maga | #

dicci in privato l’indirizzo e noi ogni tanto lo sistemiamo 😉

enore savoia | #

@Andrea se usi il webmaster tool [Google SiteMap] internamente c’è un area dedicata alla segnalazione di splog e spam .. saluti

enore savoia | #

dimenticavo 🙂 @Davide la licenza Creative Commons è copyleft [no-copyright] e non valida a livello mondiale, ma solo nazionale –

@Andrea sul copyright rassegnati e confida sulla netiquette [che a livello italiano è completamente NON civile ] … ergo segnala a Google questo è tutto ciò che puoi fare 😀

Tambu | #

probabilmente sì, ma fallo da un IP dinamico. Anzi, metti il link e clicchiamo tutti, così facciamo massa 😀

michele | #

@Tambu: si cosi’ se non lo bannano lo arricchiamo pure…non mi pare una bella idea 😉

Io farei come suggerito da pseudotecnico, senza andare a clickare nulla.

malex | #

@enore savoia: io credevo che la Creative Commons fosse valida ovunque, non solo a livello nazionale. Che senso ha su Internet una validità locale? Boh.

davidonzo | #

Fai uno script che clicca in automatico ogni n secondi via proxy bielorusso…
Disattivano anche l’account più grosso in quei casi. E’ già successo…

neon | #

enore savoia: Che io sappia il commons deed è uguale in tutto il mondo mentre di nazione in nazione cambia solo il legal code.

thisend | #

A me è successo, mi han levato google adsense xk un gruppo di 3-4 persone cliccava ogni giorno a mò di rappresaglia contro di me :D.

ThunderHammer | #

Molto probabile… ci sono parecchi episodi nella blogosfera italiana che riportano di casi del genere, oltre a quello già segnalato del Tagliaerbe. In questo caso se si tratta solo di un buco nero senza contenuti penso che possa funzionare e venga piallato al primo controllo.

Io una prova la farei 😉

Certo che un sistema che permetta cose del genere è forse un tantino squilibrato…

enore savoia | #

@neon exactly : Commons Deed (ovvero i riassunti delle licenze) e Legal Code delle licenze Versione 2.5 [dove stabilito per IT-italia è valido solo a livello italiano]

🙂

Paolo | #

Potrebbe andare così, ma è più probabile che quei click non vengano conteggiati ai fini del guadagno. Puoi segnalare l’abuso, meglio di niente.