Andrea Beggi

Upgrade your skills to match your machine.

Autoroll

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Ricevo una mail da Tobia, di Criteo, che mi invita a provare Autoroll, un widget per blog che viene così descritto:

Autoroll mostra una lista di link ad altri blog nello stile di un blogroll che si aggiorna automaticamente in base ai gusti e alle preferenze dei tuoi lettori. Autoroll si propone di creare una comunità complementare di blogger con affinità e interessi in comune, offre a chi lo utilizza un bacino di utenti potenzialmente interessato ai contenuti proposti, consente ai piccoli blog poco conosciuti di farsi strada nella rete e incorpora un interessante strumento per monitorare il traffico del proprio blog. Le scelte del widget vengono fatte grazie al ‘motore delle raccomandazioni’ sviluppato da Criteo che traccia il numero di visite di ogni singolo lettore in ogni blog che ha installato Autoroll. Naturalmente i dati raccolti per operare le raccomandazioni rispettano la privacy del blogger e dei suoi lettori. Naturalmente l’attendibilità dei risultati è direttamente proporzionale all’ampiezza della comunità che lo utilizza, di qui la riluttanza ad usarlo durante il lancio: in pochi l’hanno installato, in pochi si riconoscono nelle selezioni del motore.

La cosa non sembra male, se funzionasse come descritto. Attualmente ho deciso di provarle lo widget di Autoroll per qualche tempo, lo trovate nella sidebar qui a lato. Tutto il sistema si basa sull’efficacia del ‘motore delle raccomandazioni’, che traccia le visite di ciascun lettore ai blog con la widget installata e incrocia i dati secondo un algoritmo non pubblicato.

22 Commenti

davidetoffa.it | #

la versione dei poveri di BLOGRUSH? in ogni caso lo proverò per vedere quale funzia meglio

davidetoffa.it | #

mi auto ri-commento: non è proprio come BlogRUSH in quanto Autoroll mostra i siti correlati e non tanto i post correlati, cosa che fa BlogRUSH.

Daniele | #

Ho provato, ma, per ora, non mi convince. Preferisco mettere il blogroll fuori dalla homepage, proprio come suggerisci tu e soprattutto elencare i siti che ho scelto io, non quelli scelti da altri.
Ciao

Alberto | #

L’ho messo pure io: era un po’ che lo notavo in giro e, ora che ho trovato una recensione, mi è venuta voglia di provarlo 😉

davidonzo | #

Arrivò anche a me una mail di invito a provare la cosa, ma non mi convinse allora e non mi convice adesso.

E’ un modo per mettere in relazione blog simili e linkarvi vicendevolmente in funzione delle visite reciproce (ovviamente è più complicato, ma l’ho detta spicciola).
In questo modo molti blog hanno autoroll del tutto simili. Invece a me piace spulciare i blogroll per trovare qualcosa di nuovo.

La logaritmicazione del blogroll mi sembra un modo per delegare ad un calcolo qualcosa che in realtà dovrebbe essere molto personale ed assolutamente slegato da logiche formali.

E’ vero che il logaritmo non funziona poi malissimo. Trovo molte coincidenze da un confronto autoroll – blogroll di molti blog, ma nell’autoroll non c’è spazio per le chicche 🙂

Andrea | #

Dvidonzo, è lì in prova. Secondo me le funzioni di uno strumento del genere non sono quelle del blogroll. In realtà i link visualizzati dovrebbero essere diversi per ogni lettore, in quanto basati sul suo cookie. Io lo vedo più come un generatore di serendipity.
Col tempo avremo le idee più chiare.

Derek | #

Proviamolo…male che vada si fa sempre in tempo a toglierlo.

Alessandro | #

lo sto sperimentando da circa due mesi e non lo trovo male. sicuramente non sostituisce il blogroll, che deve essere una selezione personale e non automatica, ma è utile per trovare nuovi blog, dare e ricevere visite.

Dario Salvelli | #

Mi inviò Criteo una mail mesi fa ma il widget non mi convinse dopo averlo testato su di un blog. Ed allora preferii tenere Mybloglog: come mai l’hai tolto Andrea? Se non erro mi pare d’averlo visto nella tua sidebar.

Slowfinger | #

Dalle statistiche relative a visibilità ed accessi offerti in circa venti giorni, a due mesi dall’installazione (ne aveva parlato il solito Pandemia), si direbbe interessante anche se ovviamente non alternativo ad un blogroll. Personalmente trovo un blogroll limitativo a fronte di un sano e pesantissimo file OPML relativo ai propri feed, da cucinare secondo i gusti personali 😉

stefigno | #

lo provo anche io , và…
ma dove lo metterò… ?

Lobotomia | #

lo sot provando anche io, il fatto è che mi da sempre gli stessi siti e la cosa mi sembra strana…

davidonzo | #

@ Andrea: mi sono accorto che all’epoca ero pure registrato, ma alla fine non l’avevo messo.
Lo sto utilizzando da ora. Vediamo un po’ che combina.

Come ogni cosa che uso per il blog, deve dare soddisfazione a me. Se mi fa scovare bei blog, così come riescono a farlo i blogroll di tanti che leggo quotidianamente, per me è ok. Altrimenti lo tolgo.

Come sempre strumenti standard per i blog hanno valutazioni molto difformi da blogger a blogger. Proprio perchè un blog è personale e la standardizzazione tecnica viene sempre meno in termini di implementazione e di scopo.

Per Autoroll il tempo ci dirà 🙂

Bb | #

Lo provo anche se non credo sia una grandissima idea e il “motore di raccomandazioni” non mi suona benissimo! Va bene che siamo in Italia ma “raccomandazioni” poteva essere sostituito da “suggerimenti”! Non credete?

Isadora | #

Peccato che non ne esista una versione per WordPress.com, il che esclude tutti i blog wordpress.com dal “giro”.

Isadora | #

Anzi, già che ci sei, parlane con Tobia 😉
Se trovano una soluzione faccio subito un post su usare.wordpress.com

Fabrizio | #

Ho deciso di testarlo anche io da oggi. Provare non nuoce.

hanna | #

hi!
l’ho provato anch’io,come tante cose che poi le ho smesse…una balla!
ti fa vedere non stop: pandemia,terrorista,andrea beggi,luca conti,wittgenstein….xo xo;))

davidonzo | #

Vedo oggi da pannello di controllo che è possibile gestire una blacklist.
Sembra una cosa brutta, ma per un blogroll automatico è una delle pochissime soluzioni per essere non troppo “auto”.

Questa è ottima cosa 🙂

PS: ovviamente la mia blacklist è vuota… ma se per un qualche motivo dovessi ritrovarmi a linkare un blog nazista potrei porvi rimedio.

Fra_T | #

belloooohhh…. ma perché il tuo lo vedo vuoto?

tbz_from_Criteo | #

Ciao a tutti,

per prima cosa vorrei dire che Autoroll non si propone di sostituire il Blogroll, che rimarrà strumento personale e unico di ogni blogger. La lista è il risultato delle preferenze aggregate dei visitatori di un blog quindi è come se fosse la ‘blogroll dei lettori di un blog’.

WordPress.com è un doloroso problema al quale stiamo lavorando, spero riusciremo presto a trovare una soluzione.

In quanto alla ripetizione dei link c’è poco da dire, la comunità che lo utilizza è ancora piuttosto ristretta ma in costante aumento, se la crescita continuerà su questi livelli nel giro di un mese gli Autoroll inizieranno a differenziarsi parecchio.

Comunque non è vero che appaiono solo ‘i soliti noti’ e tra le altre wittgenstein l’ho contattato ma nè m’ha risposto nè l’ha installato: impossibile che appaia sul tuo Autoroll hanna.

Io mi sto dando da fare per farlo conoscere, gentilissimi blogger come Andrea mi hanno aiutato a presentarlo ai propri lettori, fatelo anche voi, più cresce la comunità che utilizza Autoroll migliori saranno i risultati offerti dal widget, per domande e/o chiarimenti non esitate a contattarmi.

Come dice davidonzo è disponibile la blacklist e potete selezionare personalmente la ‘categoria’ del vostro blog.

Il lancio della Beta 3 è iniziato

A presto

tobia