Andrea Beggi

Nessuna attenta pianificazione potrà mai sostituire una bella botta di culo.

Asus eee PC 1000, alcune impressioni

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Asus eee PC 1000Sto provando da qualche giorno un Asus eee PC 1000, il nuovo modello della serie Asus eee, le cui caratteristiche tecniche complete si trovano sul sito del produttore.

Le principali differenze che si notano rispetto ai modelli 700 e 900 che ho avuto a disposizione sono schermo, tastiera e storage. Il nuovo display di questo modello ha una diagonale di 10 pollici, ma la risoluzione è la stessa di eee PC 900: 1024×600, il che lo rende maggiormente leggibile. La tastiera è più larga e la dimensione dei tasti adesso è quasi normale: scrivere velocemente e per molto tempo è estremamente più agevole. Per quanto riguarda lo spazio disco, eee PC 1000 è equipaggiato con due unità SSD (allo stato solido) da 8 e 32 GB.

Le dimensioni sono maggiori: 26,5 x 19 (contro 22,5 x 17 dei suoi fratelli minori), ed il peso è di 1345 grammi; i 3 etti abbondanti in più si sentono tutti. D’altra parte le rifiniture sono migliorate ancora, ed ormai la sensazione di “computer della Barbie” del modello 700 è solo un lontano ricordo. Le plastiche sono di qualità standard ed assemblate con poca precisione; l’unità che sto usando è verniciata con una bella tinta bianco perlaceo che ha un effetto estetico migliore del modello 900. Altri particolari li potete osservare nel piccolo set di foto che ho scattato.

La connettività è sostanzialmente analoga ai modelli precedenti: 3 porte USB, 1 ethernet, 1 VGA, 1 slot per schede SD, jack microfono e audio out, Kensington lock.

Da segnalare la presenza dell’interfaccia Bluetooth, una novità per la serie; da alcuni rapidi test sembra funzionare bene. La wireless è stabile e robusta come sempre, salvo qualche imprecisione nel rilevamento della potenza del segnale. La batteria è da 6600 mAh, e dura parecchio. Non ho ancora avuto modo di fare test di durata, ma ad una prima impressione sembra essere abbastanza capace, grazie anche alla possibilità di regolare le performance del computer con una apposita applet nella systray.

Asus Meters

L’unità che ho ricevuto in prova è chiaramente identificata come “sample” sulla scatola, e spero che alcune cose che non mi piacciono siano dovute a questo.

Della scarsa precisione dell’assemblaggio ho già detto; la tastiera sembra essere mal montata sul lato sinistro: da quel lato affonda parecchio e produce un rumore sgradevole. La parte che mi è piaciuta di meno e’ il trackpad: legnoso, tasti troppo duri, troppo o troppo poco sensibile, funziona un po’ a scatti. Per un prodotto studiato specificatamente per l’uso in mobilità mi sembra una pecca non da poco: è un particolare che ha moltissima importanza nella sensazione d’uso, e può essere un fattore che influenza la decisione di acquisto. Tastiera e trackpad sono elementi importantissimi nella valutazione di un portatile, e sono responsabili di gran parte della sensazione di solidità trasmessa dal computer.

La RAM da 1 GB ed il nuovo processore fanno di eee PC 1000 un computer veloce e reattivo, e non ho avuto la sensazione di rallentamento che a volte si sente su PC non particolarmente potenti, specie con l’impostazione “High Performance”. Questa è la prima volta che provo un eee PC con il sistema operativo Xandros, molto semplice da usare e con una bella interfaccia a tastoni, ma dopo 10 minuti mi sentivo già “stretto”. Per chi vuole maggior controllo del proprio computer sono certamente più indicati altri sistemi tipo XP o Xubuntu, magari utilizzando una apposita distribuzione dedicata.

Altra novità: Asus offre 20 GB di online storage compresi nel prezzo, con 5 GB di banda al giorno: una buona soluzione per fare un backup online di eee PC; una apposita estensione del sistema operativo integra l’online con il locale.

Del prezzo non sa ancora nulla, dovrebbe essere annunciato qualcosa verso la fine di agosto; in questo momento Asus sta annunciando il modello 1000H che dovrebbe essere sostanzialmente identico ma dotato di hard disk tradizionale da 80 GB.

18 Commenti

Lawrence Oluyede | #

Cosa intendi per “stretto” ? Ha delle limitazioni quel sistema operativo?

Napolux | #

Se si va oltre i 300 euro… Beh, va a farsi friggere tutta la filosofia EEE

Emanuele | #

Concordo con te riguardo la user-experience basata sulle sensazioni ed il feedback ricevuto da tastiera e trackpad.
Penso di essermi innamorato del mio MacBook anche grazie a quest’ultimo. Stiamo parlando di due prodotti diversi, di due fasce di prezzo ben diverse, però il trackpad del macbook è qualcosa di veramente usabile. In tutti i portatili usati prima avevo sentito sempre la necessità di attaccare il mouse esterno. L’eeePC come dicevo in un altro post, l’ho visto da Fnac e quel trackpad mi è sembrato “finto”, messo li giusto perché deve esserci. 😐
Ciao,
Emanuele

Andrea | #

Lawrence, per gli utenti come noi non non va bene… 😉
Napolux, credo si aggirerà sui 400/450, ma è solo una mia supposizione.

Picchiatello | #

Debbo dire che resto fedele al “vecchio” 701 ora poi che ho installato eeebuntu mi pare di aver cambiato modello.

Federico Fasce | #

Napolux, scusami, ma tutti i modelli di eeePC attualmente disponibili sono sopra i 300 euro (il 701 costa 320, il 900 399).
Non mi sembra che la filosofia eee contempli computer sotto ai 300 euro. Semplicemente si tratta di laptop a basso costo e di tutto sommato discreta qualità, a fronte di qualche rinuncia sulle prestazioni.

Peraltro non è che sia ancora facilissimo trovare computer con SSD su questa fascia di prezzo.

Non che il 1000 mi convinca, eh. A fronte delle maggiori dimensioni mi aspettavo uno schermo almeno un po’ più risoluto. Così, mah, meglio il 900 che è davvero ultraportatile.

Andrea | #

Lawrence, quello è il 1000H, che ha il disco fisso magnetico. Questo è il 1000, con i dischi SSD e non ancora presentato.

Dario Salvelli | #

Come dicevo già nei commenti a me intrigava dell’Asus la sua dimensione minore (seppure non mi sia mai piaciuto per risoluzione) grande quanto un’agenda. Con questi centimetri in più…

gianni ginos | #

sarà un altro prezzo ma io scelgo il macbook air. Tastiera retroilluminata, 13 pollici e portabilissimo con tutto mac os. A settembre ci sarà un drastico calo del prezzo del macbook air.

spora | #

Ma allora una bionda imbranata ma bloggeuse cosa deve farsi regalare?
Avevo visto un IBM da 12 pollici che pareva fighissimo.

Aspetto fiduciosa.

Andrea | #

Accipicchia: un commento di Spora. Questo blog mi sta diventando fashion. 🙂

spora | #

Monsieur Beggì,
Lei ha ragione: tanto fashion che scelgo quello che s’intona meglio col look.

La bionda ringrazia sentitamente e comincerà coi messaggi subliminali al fortunato gentiluomo che le offrirà tale gioiello pensando, ovviamente, che è stata idea sua.

PS: esistono in versione caffé-proof?

Mattia Ballan | #

Anche a noi Xandros andava stretto, ma mai e poi mai avremmo inchiodato il nostro giocattolino con Windows. E allora che fare? Abbiamo testato sul nostro eeepc prima generazione il sistema operativo dedicato EEEBUNTU… Quella sensazione di limitatezza è scomparsa ed ora sfruttiamo al massimo il piccolo laptop per scrivere navigare chattare e non solo. Qui una breve recensione con qualche dettaglio in più sul test: http://www.webepoque.it/2008/07/31/eeebuntu-una-distro-con-i-fiocchi/

Rosalba | #

Non capisco come possiate confrontare un prodotto da 300 euro con uno che ne costa più di mille (mac).
Poi vi dico solo che sul mio 904 HD (da ben 160 gb) sistema Windows XP ci faccio girare, e lavoro, con autocad e soprattutto 3d studio max (versione 5 beninteso…) EGREGIAMENTE, basta portarsi un piccolo mouse nella borsa.
E’ chiaro che è “da campo di battaglia”…
Se mi stufo tra un anno ne compro un’altro più potente e nuovo ed ho speso sempre meno di chi usa mac!
ciao a tutti

PS
i mac dovreste paragonarli con i Sony Vaio di pari prezzo…

Antonio | #

Ciao a tutti, potreste darmi un consiglio, per favore, ho intenzione di comprare un eee pc o un vaio, insomma qualcosa di piccolo da portarsi dietro e che rispecchia un pò di caratteristiche di un notebook. Pensavo di prendere uno con xp, per il fatto che si può interfacciare con alcuni programmi e con il palmare, ma non nascondo che mi piacerebbe usare anche linux. Mi date un consiglio su che cosa scegliere? se l’asus 904 (160 gb) o qualche altro che magari conoscete. Pensavo, sul 904, visto che ha un hd di 160 gb, non posso installare tutti e due s.o. come si fa su un NB?
Grazie in anticipo per il consiglio. Ciao

Antonio | #

Un’altra cosa che chiedevo, è questi eee pc per navigare in internet, va bene la internet Key, o hanno una loro porta che sostituisce la IK? Quindi se hanno bisogno di una IK, queste non funzionano sol con Windows? o ci sono di quelle che funzionano anche co Linux?
Ciao a tutti