Andrea Beggi

When it is dark enough, you can see the stars.

Propositi per l’anno nuovo

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Armadio

Del perché la responsabilità degli armadi dovrebbe essere dei sistemisti e non degli elettricisti.

17 Commenti

FairyVisions | #

Oh Cielo! (in realtà avrei detto altro, ma siamo sotto Natale! :D)

Stefano Canepa | #

Perché pensi che quando è dei sistemisti la situazione possa migliorare?

Andrea | #

Perché agli elettricisti degli switch, dei router e dei firewall non importa nulla. A me così dà fastidio.

ulisse31 | #

Altro che fastidio: più che altro quando devi andare a pluggare una bocchetta o controllare uno switch ti serve pistola, frusta e coltello in bocca. E mezz’ora invece di 10 secondi.
Ne so qualcosa. 🙂

manfrys | #

… anche perchè gli elettricisti montano le prese sul frontale con tanto di interruttore senza coperchietto …
… anche perchè gli elettricisti crimpano le coppie dei cavi UTP a piacere …
… anche perchè gli elettricisti forniscono i rack senza porte traspiranti …
… anche perchè gli elettricisti hanno un modo tutto loro di numerare le bocchette …
… anche perchè gli elettricisti sembrano dimenticare che esistano i patch panel e che se potessero i cavi li crimperebbero direttamente nello switch …
… anche perchè gli elettricisti montano le mensole nei rack per poggiarci sopra gli alimentatori (coprendo l’unica ventola in alto!) …
e un grazie agli elettricisti che (almeno nel mio caso) non si tirano mai indietro se c’è da rifare qualcosa 😉
Buon Natale

Fabrizio | #

Ho visto (e sistemato) di peggio, ma anche questo non scherza! 🙂

gigicogo | #

Virtualizzate anche gli switch ragazzi 🙂
Certo che rimane il problema dei rack panel, come li virtualizziamo? Con il wi-fi 🙂

Più antenne per tutti 😀

spider | #

Beh, tra gli elettricisti e i sistemisti ci sono vie di mezzo rappresentate da ottime ditte specializzate in cablaggio strutturato, che fanno il lavoro a regola.
Lo dico più che altro perché io ODIO dover mettere le mani là dentro 😀
Comunque al gestore della rete rimane sempre la responsabilità quotidiana di tenerlo in ordine e il nemico più pericoloso è imho cedere a “tanto è temporaneo”.
(per metterne a posto uno leggermente peggio di quello, ci abbiamo messo SEI ore in tre, compresa la scrittura su foglio di excel di ogni accoppiamento porta/punto rete… – per questo ODIO farlo)

Fabs | #

A questo manca la terza dimensione, che potrebbe essere rappresentata da quello che s’intreccia sotto i pavimenti galleggianti o dentro canaline in quota, mescolato a fiocchi di polvere e bustine di veleno per topi…

Scherzi a parte, ci sono anche gli installatori “ordinati”, che a prezzo di un 40% di cavo in più tagliano e crimpano i cavi a misura millimetrica e fissano tutto ai montanti con fascette antisismiche strette al massimo, non meno di 30-40 per ogni rack. Così poi nessuno ha il coraggio di toccare qualcosa…

Francesco | #

io sono sistemista in una ditta di elettricisti… o quasi…
la battaglia non avrà mai fine…

Manuel | #

Una buona ditta di specialisti in cablaggi strutturati (come la mia 😉 ) risolverebbe il problema. E senza i summenzionati errori ed orrori fatti da molti elettricisti! (E’ vero!!!Non fate fare questi lavori dal primo elettricista che capita!!!)
Il problema è, piuttosto, quando dopo qualche mese, lasciato il fronte armadio in balia dei cosiddetti sistemisti, tutto torna ad essere perfettamente così come nella foto…(le patch cord non dovrebbero comunque mai essere fascettate perchè bisogna lasciare la possibilità di fare cambiamenti alle permute ma è compito dei manutentori e sistemisti interni cercare di mantenere l’ordine delle patch cords usando lunghezze adeguate, colori diversi per eventuali diversi servizi, non mischiare cat.5 con cat.6 o peggio, usare i passapermute e pettinare le patch in modo da lasciare vedere i numeri e le porte dei panels, e soprattutto documentare ogni cambiamento!)
Saluti!

Andrea | #

Mica tutte le ditte lavorano così….

GiuGiu | #

Moltiplica quell’armadio per 6 piani.In ogni piano ha uno switch da 48.Il capo ha voluto fare dei pacth cord da 50 cm a mano visto che non compravano quelli già fatti.
Taglia spella infila plugga
Taglia spella infila plugga
Taglia spella infila plugga
Taglia spella infila plugga

Marmottone | #

.. Dai noi i lavori sugli armadi li han sempre fatti fare agli elettricisti “esperti”..

CB | #

Non ci sono elettricisti esperti sul cablaggio. Fanno lavori generalmente pietosi, non conoscono la nermativa tecnica, non testano (ovvero testano il cablaggio di cat. 6 con il tester o al max lo strumento per la continuità. Non certificano il cablaggio di rete e dulcis in fundo, qualora il cablaggio sia allacciato ad una rete pubblica (ADSL chi non ce l’ha?) NON sono autorizzati ad eseguirlo in quanto la legge prevede che sia realizzato da aziende di telecomunicazioni munite di relativa autorizzazione ministeriale. Se c’è un’ispezione della polizia postale viene multato il cliente.

marco | #

esistono le eccezioni: io ho trovato un elettricista che passa i cavi meglio di me e di qualunque sistemista abbia mai conosciuto 🙂
Nemmeno a dirlo, lavoro con lui quasi in esclusiva.