Andrea Beggi

Puoi fare quasi qualunque cosa, per 30 secondi.

Robocopy e il famigerato “Error 5″

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Può capitare che gli script Robocopy non funzionino correttamente restituendo un “ERROR 5 (0×00000005) Copying NTFS Security to Destination Directory. Access denied.“, specialmente se la destinazione è un filesystem NTFS già popolato con strutture di file dotate di ACL abbastanza articolate. Questo accade perché Robocopy non riesce ad aggirare le ACL definite esplicitamente, neppure se l’account sotto il quale gira il processo ne ha i diritti. E’ un problema che ho già incontrato un paio di volte: l’errore si risolve eliminando tutta la struttura di destinazione prima del backup, oppure, nel caso questo non sia possibile, limitandosi a copiare i dati e tralasciando le ACL, utilizzando lo switch /COPY:DT invece del /COPYALL (equivalente a /COPY:DATSOU)

Tags: , , ,

Un commento

Max | #

Aggiungo che a volte risolve anche l’opzione /b (backup mode) che “bypassa” le ACL. Utile quando non si hanno permessi di lettura sulla source. E’ disponibile pero’ solo dalla ultima versione, la XP010.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>