Andrea Beggi

If I have seen further it is by standing on the shoulders of giants.

Presentazione di Android Ice Cream Sandwich

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Avevo un’oretta e ho guardato il keynote di Google per la presentazione di Nexus e di Ice Cream Sandwich, la nuova versione di Android. Avrei un bel po’ di mugugni da fare, ma non nel merito dei prodotti, che mi sembrano ottimi, quanto per le modalità di presentazione. Ne tralascio la maggior parte perché mi annoio da solo, figuriamoci voi a leggermi; ma un paio di cose le vorrei dire.

Le riprese: roba da genitori videoamatori alla recita dell’asilo. Ma è il modo? Questi sono sfondati di fantastiliardi e non hanno un posto meno claustrofobico e una regia decente per riprendere un evento del genere? E il maxischermo? Ripreso da lontano, con poca profondità di campo e i pixelloni, questo è quello che si vede in 720pHD a pieno schermo. Fare una prova prima sembrava brutto.

Il demo: se non sei ultrasicuro che tutto fili alla perfezione, non lo fare. Il riconoscimento vocale ha sbagliato una parola. La feature più inutile e strombazzata, il riconoscimento facciale per lo sblocco, non ha funzionato. A parte che si tratta di una roba inutile che non sarà mai altrettanto pratica della gesture, ma almeno assicurati che il demo funzioni bene. Piuttosto bara, se non sei sicuro; ricompilala con due linee di codice che la fanno funzionare anche se al posto della tua faccia c’è Dumbo l’elefantino. E il lock screen automatico, porca paletta! Stai facendo una dimostrazione a tuo dire epocale, mi spieghi perché non hai disattivato il blocco automatico dello schermo che continua a romperti le balle per tutta la durata della dimostrazione? Compito a casa: guardare 10 volte la demo di Siri fatta da Scott Forstall.

L’abbigliamento: gente caduta in un armadio e vestita con abiti stazzonati. Se ti vesti formale e metti un vestito, la cravatta non lasciarla a casa. E Matias Duarte, che sicuramente è un genio della user experience, si è presentato in completo bianco e scarpe bianche. Non ho capito se vestirsi da gelataio fosse una ironica citazione per l'”Ice Cream Sandwich”.

Erano tutti così “excited” di presentare i prodotti, che la passione l’hanno dimenticata a casa: ripetere slogan aziendali e snocciolare frasi fatte imparate a pappagallo ha sgonfiato l’entusiasmo che sono certo queste persone provino davvero, ma che non sono riusciti a trasmettere.

Per il resto, Android 4 pare essere un bel prodotto, finalmente più coerente in tutte le sue parti e con una esperienza di utilizzo più “consistente”. Spero di poterlo provare al più presto.

5 Commenti

monossido | #

Mi trovi d’accordo purtroppo, fra tutte le critiche che si possono fare queste sono le più lecite!
C’è da dire però che da quello che si è capito hanno cambiato location quasi all’ultimo, inizialmente doveva essere in USA il 11 se non sbaglio, ma poi causa funerale di persona famose sono finiti ad Hong Kong il 19.
La parola sbagliata del riconoscimento vocale è dovuta al fatto che il tipo ha iniziato a parlare troppo presto, emozione 🙂

Insomma a Google probabilmente hanno troppi ingegneri e programmatori 🙂

DB | #

Anch’io sono rimasto sorpreso… L’impressione era che fosse “improvvisato” (benché da Google e Samsnug ci si aspetti ben altro) e il chiarimento di Monossido spiega tutto, o quasi. Tuttavia rimango convinto che due aziende di quel calibro fossero in grado di produrre qualcosa di migliore qualità, anche con una sola mezza giornata di tempo.
Quanto all’abbigliamento di Duarte, temo davvero fosse intenzionalmente intonato 😉

Tambu | #

tutto lecito tranne il barare. Non so se nello specifico poi facevano provare la stampa, ma di solito sì, e nel caso si fosse scoperto sarebbero stati distrutti. Meglio così, meglio la sincerità

Michiko | #

quote: non ho capito se vestirsi da gelataio fosse una ironica citazione per l’”Ice Cream Sandwich” – ROTFL!! Sono bellissimi i tuoi post ‘indignati’… 😉