Andrea Beggi

When it is dark enough, you can see the stars.

L’assistenza LG non mi assiste.

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

lavaDa qualche mese a questa parte la nostra lavatrice LG aveva cominciato a emettere dei brutti rumori di ingranaggio, malgrado continuasse a funzionare senza apparenti inconvenienti.

Stufi del rumore e timorosi che si potesse fermare del tutto, decidiamo di farla riparare (è fuori garanzia) e telefoniamo al numero verde dell’assistenza LG. La procedura prevede che dopo aver aperto la chiamata si attenda di essere contattati dal più vicino centro competente per un appuntamento. La prima volta mi chiamano al cellulare: “Veniamo domani mattina.”

Ora: io non so come ragionino questi signori, ma un preavviso di 20 ore per due persone che lavorano durante il giorno non è molto realistico, e infatti la cosa non va in porto: né io né mia moglie siamo un grado di liberarci per la mattina dopo.

Al secondo tentativo Nives tenta di prendere un appuntamento per la settimana successiva: “OK, risentiamoci”, le dicono. Quando li richiama si sente rispondere: “E’ troppo tardi, dovete ripetere la trafila chiamando il numero verde.” Cosa che viene fatta, malgrado le nostre perplessità comincino a crescere sempre di più.

Da questo momento in poi, il nulla. La morte. Il deserto. Il silenzio.

Non solo non veniamo più richiamati, ma risulta addirittura impossibile chiamare il numero diretto del centro di assistenza che avrebbe dovuto intervenire. Nives ha provato a chiamarli talmente tante volte che a distanza di un mese ricorda ancora il numero a memoria. Io provo addirittura ad andare sul posto: trovo chiuso.

Cerco su internet il numero di un altro centro, ma trovo solo le assistenze per altri tipi di prodotti LG. In un caso non è specificato cosa facciano, li chiamo e mi fanno capire che non sono il primo che li contatta cercando di far riparare il proprio elettrodomestico LG perché non trova risposta altrove. Sono gentili, ma aggiustano condizionatori, non lavatrici.

Alla fine mi stufo. Il mio mestiere è far funzionare apparecchiature che per complessità e costo sono probabilmente uno o due ordini di grandezza superiori rispetto a una lavatrice: magari la fortuna mi assiste.

pompa-filtroApro il cassone come una cozza e individuo la fonte del rumore. Scarico da internet il service manual, che spiega come accedere alle funzioni diagnostiche che mi confermano trattarsi del gruppo pompa/filtro, che sarebbe la diavoleria qui a fianco. Nives, che ha più fiducia nelle mie capacità di quanta non ne abbia io, mi dice: “Cambialo tu.”

Nel service manual trovo il part number e dopo qualche minuto trovo il pezzo da un venditore eBay di Bristol, nuovo e originale, 75 euro tutto compreso.

Ordinato il 28 gennaio, dopo una settimana ho la scatola in mano. Riapro il trabiccolo e, tre raccordi e un connettore dopo, la lavatrice è tornata come nuova.

Avrei da fare un po’ di considerazioni su questa vicenda: di solito non scrivo di queste cose, ma questa volta sono davvero seccato. Non solo questi signori hanno perso l’opportunità di fare un lavoro (la lavatrice è essenziale e l’avremmo fatta riparare anche a fronte di costi maggiori), ma hanno fatto sì che io abbia perso completamente la fiducia in LG. Tutti i prodotti LG che ho posseduto e possiedo sono stati e sono ottimi, compresa la lavatrice, ma sapere di essere lasciati a sé stessi nel caso di un guasto fa sì che difficilmente comprerò ancora qualcosa prodotto da questa marca.

L’impressione è che il servizio di assistenza venga considerato una perdita di tempo e di denaro, invece di essere una grande opportunità di immagine e di guadagno.  Le procedure farraginose, le pastoie burocratiche, tutto sembra congegnato per scoraggiare le richieste, invece di favorire il cliente in difficoltà, che un buon intervento di assistenza può addirittura fidelizzare, invece di farlo arrabbiare.

Spero di essere stato sfortunato: probabilmente il resto degli interventi LG va a meraviglia e io sono solo un genovese che mugugna, ma le ore che abbiamo perso a causa di questa vicenda, il pressapochismo e la scarsa precisione nei nostri confronti mi hanno davvero stancato.

(Per inciso, anche se c’entra poco: LG è la stessa marca che produce l’ultimo modello di telefono per conto di Google. Il telefono per cui la gente farebbe la fila nei negozi con i soldi in mano. Il telefono che LG ha deciso di non vendere in Italia, uno dei paesi dove la diffusione di smartphone è una delle maggiori al mondo. C’è una ragione? Sicuramente c’è, ma mi riesce difficile da capire.)

45 Commenti

Franco | #

Bah, sinceramente la cosa non mi stupisce più di tanto. Dopo che un amico ha preso l’Optimus Dual spendendo un pacco di soldi ed ancora adesso non ha un aggiornamento decente ad ICS. Cmq consiglio di comprare elettrodomestici di marche che fanno solo elettrodomestci.

Valter Bruno | #

Personalmente ho comprato un televisore LG smart-tv 37LM620S e dal mese di novembre 2012 sto cercando senza successo di capire, tramite l’assistenza LG, come mai non vede alcuno file immagini in formato JPG;
io sono riuscito a capire la ragione (forse) ma loro no; tutte le volte che li contatto via web ne hanno una nuova, ma la soluzione non arriva; quindi ho concluso che ho sono degli incompetenti, oppure hanno quattro gatti che fanno assistenza; risultano dopo 4 mesi non so ancora per quale ragione alcuni file immagine in formato JPG non si possono vedere sul quel televisore;
pertanto anch’io concludo con il dire che l’assistenza è del tutto insoddisfacente; il mio vantaggio è che il televisore per adesso funziona, anche se con quel problema.

pepo154 | #

Cosa molto simile successa con una lavastoviglie LG.
Il numero verde risponde e ci fanno contattare da un centro assistenza. Però tempi lunghissimi, qualcosa come 2 mesi e mezzo per la riparazione di una lavastoviglie tra ritiro fatto dopo vari giorni e cambio del pezzo.
Abbiamo chiamato varie volte per capire a che punto era quasi ci preoccupavamo che non tornasse.

Ora dopo qualche settimana “tranquilla” ha iniziato a fare appunto dei rumori.
Centro assistenza che dice “vi ricontatteremo” ma c’è il silenzio totale da 2 settimane.

Il problema secondo me è tra LG Italia e i suoi centri assistenza. Sono pochi? Non si capiscono? Non vengono pagati? Non lo so, ma da cliente vedo tempi biblici per ogni cosa.

theus | #

Molto tempo fa (6-7 anni) avevamo acquistato dei monitor LG in ufficio. Alcuni di essi si erano cimiti in garanzia. Avevamo tentato di farli riparare (essendo in garanzia). Non ricordo tutta la trafila che aveva seguito un collega, ma era stato assolutamente tragicomico. Contando il tempo perso, avremmo potuto riacquistarli 10 volte.
Ero giunto alla conclusione che (all’epoca) l’assistenza LG era chiaramente una tacca sopra l’inesistente, facendomi scappare da qualsiasi acquisto di materiale LG e sconsigliando tutti i conoscenti di un acquisto di materiale LG, a meno di non mettere in conto della mancanza di assistenza.
Direi che il tuo racconto conferma la mia esperienza.

Andrea Sala | #

Io ho un plasma LG “vecchio” di tre anni. Negli ultimi 6 mesi tre volte in assistenza (non ufficiale). La prima volta mi hanno cambiato un po’ di condensatori, le successive due era semplicemente andato in blocco pare a causa della giungla delle frequenze del dtt che il sintonizzatore non riesce a gestire. Pare che LG fornisca un aggiornamento firmware fuori garanzia, quindi a pagamento. Peccato che il plasma costava 700€ e a parita’ di antenna, un decoder da 20€ non fa una piega e nemmeno un plisset (oltre ad essere decisamente piu’ veloce).
Se questa e’ l’assistenza LG, semplicemente mai piu’ LG.

Fry | #

Non ho mai apprezzato più di tanto i prodotti LG e, dopo la pessima figura fatta con l’ultimo Nexus, ho deciso che i miei soldi continueranno ad averli Samsung e Sony.

Ric | #

Dico sempre io di comprare Apple e non LG 😛

In ogni caso diffido di queste multinazionali multibrand, dai cellofoni agli aspirapolveri.
In ultimo, bravo, ottimo lavoro direi. Problem solving, intraprendenza e nessun timore di fronte alle difficoltà. Spero tu sia adeguatamente pagato anche per questo!
Ciao!

Francesco | #

Ho cambiato la mia lavatrice il 29 gennaio scorso, ero molto tentato da LG ma alla fine ho optato per una samsung e solo perchè LG non aveva un modello slim adeguato. Successivamente mi sono imbattuto in parecchi casi come il tuo. Mi ritengo praticamente un graziato. E’ un peccato perchè anche secondo me i prodotti LG sono buoni.

IgorB | #

Al di la delle sfighe di una marca piuttosto che di un altra, ho l’impressione che le aziende non investano per niente sull’assistenza.
Cercano in ogni caso di farci acquistare un elettrodomestico nuovo invece che riparare (spesso per cifre “umane”) un elettrodomestico guasto.
Ho un amico che vende elettrodomestici e li ripara (per alcune marche è anche centro autorizzato) ma la fatica maggiore non è nella riparazione ma nel trovare e farsi mandare i ricambi, tanto che anche lui spesso li cerca (e trova!) su ebay.

sypowicz | #

Bravo bravo, ti aspetto al varco quando sara’ ora di cambiare i cuscinetti 🙂

Xio | #

E sei stato fortunato a trovare in rete il “Service Manual”! Molto\troppo spesso, a prescindere dal produttore, non si trova traccia di nulla di tutto questo, 🙁 .

Io ho una lavastoviglie di marca apparentemente italiana ed anche famosa, ha un problema che ogni tanto la manda in tilt, di quei prbolemi che, non fermando del tutto la macchina, magari continui a chiamare tecnici ed a apagare all’infinito.

Per questo vorrei provare a risolvere il problema da solo, ma a parte aluni forum , che empiricamente danno qualche consiglio su tale questione non esiste nessun manuale di servizio con relativa ricerca dei gusti\codici pezzi di ricambio. 🙁

Mah!!!!

Enzo | #

Non ci hai spiegato come hai fatto ad andare avanti per una settimana senza lavatrice.

Andrea | #

Enzo: ” la nostra lavatrice LG aveva cominciato a emettere dei brutti rumori di ingranaggio, malgrado continuasse a funzionare senza apparenti inconvenienti.”

Gabriele | #

Perché costerebbe troppo poco, e l’italiano, tipicamente consumatore attento, se non spende uno stipendio per un telefonino si sente gabbato. Hai presente lo spot di quelli che vanno a provare la Skoda e poi si scandalizzano perche’ “volevano spendere molto di più”? Ecco, parla di quello.

wavemotion | #

Ah bè allora se lo dici la pubblicità..

Flavio | #

Purtroppo a me è successo di peggio, ovvero ho fatto riparare due volte il tv con garanzia , alla seconda volta però Lg, mi ha scritto che siccome il tv ha un problema saltuario, non ritiene necessario l´intervento,in pratica è come se dicessero che una auto nuova ogni 100 curve non ne gira una,quindi non c´e problema secondo loro, la cosa bella è che la prima volta per lo stesso difetto hanno cambiato la Main, ora sto in conttatto con il codacons, per vedere cosa si riesce a fare

Daniele | #

Dal momento che sono ‘un veterano’ consumatore di lavatrici ( ne ho cambiate 5 ), se può aiutare, la mia esperienza mi ha guidato per questo.
Opto per la lavatrice più economica compatibilmente con le esigenze di mia moglie!!
Estendo la garanzia al massimo di quello che prevede la ‘GDO’ ( 4 o 5 anni ).
Se si rompe fuori dalla garanzia e non riesco a ripararla autonomammente come ha fatto tu, la butto…
Nota: per le riparazioni si paga il tecnico anticipatamente, e gli importi vengono resi successivamente al netto dell’IVA.
E’ un discorso che và contro la mia natura ed anche antitecnologico, ma sono certo che oggi un bravo progettista sia obbligato a ingegnerizzare non prodotti duraturi, ma bensi’ prodotti che si guastano a tempo pre-determinato.
Quanto alla bontà di ogni singolo brand, i canali di assistenza sono diversi per tipologia di prodotto ed io potrei lamentarmi di tutti indistintamente.

Un saltuto.

P.S. se l’informatica andasse male avrai comunque un futuro assicurato.
P.P.S. ti è andata bene, perchè se si fosse rotto il cuscinetto del cestello, di solito non è sostituibile e sarebbe stata da buttare.
P.P.S. da tecnico informatico ne ho smontate anche io e devo dire che per fortuna è un prodotto relativamente semplice. L’unica rottura è l’acqua che vaga per casa…

flavio | #

Guarda purtroppo l assistenza Lg è la più scadente poichè qui a Roma si appoggia alla Petroselli Service, che diciamo non brilla per correttezza,ne sono pieni i forum di gente che in fattura riceveva il lavora come eseguito per poi ritrovarsi lo stesso identico difetto, quindi ci possono essere 2 possibilità, o hanno un altissima percentuale di casi misteriosi o forse non fanno proprio quello che c´e scritto nella fattura.

claudio | #

uufischia.
Premessa: Avevo un negozio di elettronica e “bianco” e di lavatrici e TV ne ho visti TANTI.

Vediamo un pochetto di capire cosa e’ il problema:
Si acquista un prodotto non solo di marca supereconomica coreocinese (samsung, LG, inno-hit, fupanai…) ma anche di una tipologia che non e’ certo nelle corde del produttore.
Come comprare un’autovettura da sammontana o al piu’ kymco.

Ovvviamente sul territorio una marca dal basso profilo spende poco sull’assistenza e di riflesso il servizio reso e’ quello che e’. Questo si somma alla complessita di prodotti dimensionalmente grossi (il telefono lo butti o quasi la lavabiancheria la DEVI riparare)

Oltretutto e’ da chiedersi perche’ non andare su prodotti ottimi dal prezzo interessante come la galassia zanussi (zoppas, rex…) di certo non costosi come miele o AEG.

Dalla mia esperienza i coreani sono peggio persino di ariston e finaco sangiorgio che pero’ sono facilmente riparabili in ognidove.

Anche sui TV&c non ho mai trovato interessanti tali marchi se non nella fascia al di sotto del prezzo del mivar che pero’ ha il fascino della 500 giacosiana: se lo aprite vi chiedete come fa ad andare con cosi’ poca roba.
I sintonizzatori korean sono semplicemente raccapricianti ed e’ il motivo di uno dei commenti di cui sopra.

Il marketing e’ pero’ favolososo e marche eccellenti come nokia, TFK, blaupunkt, pioneer sono state polverizzate e persino mostri enormi come matsushita (panasonic, technics, ramsa…) hanno preso legnate sui denti nonostante prodotti migliori (es TV IPS contro TFT a pari prezzo o addirittura a molto meno! uno non dovrebbe neppure pensarci).

Basta spendere in marketing anziche’ in ricerca.

Andrea | #

Grazie Claudio.
Tieni conto che la lavatrice non è certo un modello economico, ma si tratta di un prodotto che all’epoca dell’acquisto aveva caratteristiche ottime. Di LG ho sempre comprato di tutto, ancora da quando si chiamava GoldStar e faceva ottimi lettori CD-ROM.
Tendo a fidarmi di più di marche grandi e primarie piuttosto che di marchi locali, per quanto di ottima fattura costruttiva (Es: Mivar, so di cosa parli) e, allo stato attuale del mercato, non credo ci siano più tantissime differenze da una marca all’altra (e probabilmente vengono prodotte negli stessi stabilimenti).
Detto questo, io mi sono scocciato del fatto che ero disposto a pagare una riparazione ma l’assistenza funziona così male che alla fine ho fatto prima a farmela da solo. Mi sembra inaccettabile, proprio per le dimensioni dell’azienda coinvolta.

Flavio | #

La cosa brutta è che ormai se compri un panasonic su alcuni modelli il pannello è lg, come sony che su alcuni tv ha pannelli samsung, io avevo optato per lg perche volevo il 3d passivo ed ora onestamente nel mercato sono gli unici ad alto livello, il problema grosso è che una volta c era tutela dei propri consumatori, ora ovviamente con i numeri alti di vendite e produzioni noi siamo esattamente numeri, cmq con l avvocato ho risolto

claudio | #

la lavatrice non è certo un modello economico… all’utente finale…

Tipico del marketing e’ avere delle caratteristiche “apparenti” ottime.

GoLdstar e’ un discreto costruttore ma dire ottimo…. non e’ un pioneer.

“Tendo a fidarmi di più di marche grandi e primarie”
Appunto LG non e’ una marca primaria in quel campo.

Zanussi non e’ certo un marchio “locale” e nel campo degli elettrodomestici non e’ neppure lontanamente paragonabile ad un koreano.

“non credo ci siano più tantissime differenze da una marca all’altra…”
Si e no.
i componenti tendono ormai ad essere simili, es le pompe sono quasi tutte askoll, pero’ confrontare una miele con una LG e’ come confrontare una mercedes classe S con una panda.
Anche se e’ vero che l’ABS e’ sempre di bosch, i fari di valeo eccetera non penso che le cosideri uguali.

L’assistenza non dipende dalle DIMENSIONI dell’azienda coinvolta ma, come del resto il prezzo sullo scaffale e’ ormai slegato dal costo produttivo, e’ deciso tutto a tavolino profilandolo.

Sostanzialmente il prezzo dell’assistenza e’ molto basso e salvo una cache da dispensare per la risoluzione rogne e’ tarato alla perfezione per l’effetto voluto.

E la cosa triste che le marche rimaste per sopravvivere devono scendere a patti e fare macchine con pseudo caratteristiche come la classe A++++ (di un finto no frost) che pero’ puo’ consumare piu’ di una B seria.
http://allarovescia.blogspot.it/2009/02/classe-v-sez-frigo.html

Devono abbassare la qualita’ per poter spendere in cose come la pubblicita’. Devono abbassare la formazione dell’assistenza (ormai inesistente).
Nonostante cio’ soccombono perche aziende bancarie come samsung (ex alimentari) invadono il mercato in maniera agressiva con moli di danaro impressionanti.

Il risultato e’ che i prodotti non progrediscono o peggiorano, scompare l’assistenza eccetera.

mario | #

Mio figlio, che risiede in Spagna, mi ha regalato uno smartphone LG acquistandolo a Madrid. Quando ho avuto problemi sullo stesso, dopo pochi mesi dall’acquisto, mi sono rivolto all’assistenza LG di Roma che mi ha comunicato che non possono operare sullo stesso perchè la garanzia era valida solo in Spagna!!!!! Mi hanno detto di chiamare la LG Italia direttamente e se davano l’autorizzazione, sarebbero intervenuti. La LG Italia mi ha confermato che la garanzia vale solo in Spagna!!! ma non eravamo entrati tutti in Europa? Non doveva la garanzia essere valida in tutta la comunità europea?

Marco | #

Ho consultato questa pagina per verificare la possibilità di problemi in vista dell’acquisto di una lavasciuga LG che, sulla carta, prometterebbe bene. Dopo aver letto le vostre rimostranze penso proprio che rinuncerò ad LG. Provengo da una lavasciuga MIELE che è costata carissima e che non posso più permettermi di ricomprare ma per quanto riguarda l’assistenza posso solo togliermi il cappello. Rapidi, efficaci e competenti (anche se un po’ costosetti). Purtroppo la grande esperienza che ho vuol solo che li ho dovuti chiamare parecchie volte…. Do un consiglio: il prodotto MIELE costa di più perchè vale di più, ma non vale tanto di più quando il costo che ti fanno pagare. Quindi, se siete ricchi andate sulla lavatrice (o lavasciuga) più costosa ma se dovete risparmiare spendete poco. Quando si rompe buttate e ricomprate.
Infine un’ultima cosa su LG: tempo fa ho costruito un PC assemblato per mio figlio. Unica cosa che non potevo assemblare, il video. La scelta è caduta su un monitor/TV LG da 22 pollici che funziona egregiamente ma… la TV con decoder digitale terrestre NON può memorizzare più di 99 canali. Potrebbe sembrare un problema da poco (non ce ne sono così tanti che ci interessano) invece no perchè la sintonia si ferma a metà strada dato che la memoria è piena di sciocchezze e non memorizza più nulla dal 99esimo in poi tralasciando la mafggior parte dei programmi che normalmente guardiamo. Scaduta garanzia. Nessuna soluzione al problema.
MAI PIU’ LG!!!
ciao a tutti

claudio | #

La miele e’ un’astronave.
Non e’ SOLO una questione di durata.
Quanto vale una maggior fatica nello stiro?
Quanto vale il restringimento del golfino di capra che vale come una lavatrice di primo prezzo?
Quanto vale un miglior lavaggio?
Quanto vale il silenzio?

Queste sono le cose che distinguono un prodotto di marca come miele, zanussi, AEG, bosch eccetera da un korean primoprezzo come ariston, sangiorgio, LG, sampung, kodo, kendo, pangi e findus.

Poi che ci possano essere delle eccezioni nessun lo nega ma dal 1985 al 2006 di lavatrici ne ho viste veramente TANTE e smontate molte.
Ho venduto persino lavatrici russe! L’imballo era favoloso, valeva da solo il costo della lavatrice… forse era per quello che poi non valeva un granche’!

Posso dire che purtroppo oggi fare la scelta giusta e’ difficile perche’ le cose migliori scompaiono perche “non hanno caratteristiche” megapixelose come i prodotti peggiori ma preferiti.

Max | #

Andrea, ti faccio i complimenti per l’ottimo lavoro.
In secondo luogo ti ringrazio perchè, leggendo la tua “spiacevole” esperienza e i contributi degli altri, mi hai aiutato a semplificare la scelta della futura lavatrice. Confermerò un marchio medio e magari estendo la garanzia a 5-6 anni. Scarto Miele per il budget e anche perchè costando quasi il doppio mi dovrebbe durare altrettanto.

Purtroppo siamo entrati nel vortice delle componenti elettroniche che si guastano prima di quelle meccaniche e che costano sempre di più.

Questa è la semplice equazione per alimentare l’economia (e svuotare le tasche): Rotta una lavatrice, te ne devi comprare un’altra!!!

Max

Giancarlo | #

Chiamavi Giacomo e lui tramite la carcamec te la riparava immediatamente…….dopo avertela messa nella vaschetta !!

Giuli | #

Sono capitata per caso sul tuo blog e per un attimo pareva fosse davvero la storia che sto vivendo in questi gg.
E’ dalla metà di luglio che attendo l’assistenza tecnica LG per una lavasciuga che fa un fracasso infernale quando centrifuga. Continuo a chiamare l’assistenza della mia città: una volta il titolare è in pensione, un’altra volta è rientrato al lavoro e il pezzo è arrivato e la volta successiva mi dicono che deve ancora arrivare. Settimana scorsa chiamo per la 27a volta (27a volta) e mi dicono che sarebbero venuti in serata. E chi li ha visti?
Totalmente presa in giro e perso fiducia nei prodotti LG.
Io purtroppo non me la cavo in riparazioni ma ho già minacciato l’assistenza di farmi arrivare il pezzo e in qualche modo avrei sistemato io.
Storia molto simile alla tua ma che purtroppo non ha ancora un finale dopo due mesi di attesa e un capitale speso in lavanderia.
🙁
G.

paolo | #

Io nel 2012 ho acquistato presso il trony di Bergamo una lavatrice Lg la 11 kg 1443Kd
se potessi tornare indietro non la ricomprerei piu’
inoltre l’assistenza di zona la ditta Riem di Marinaro dopo varie chiamate tra l’altro 2 a pagamento perche’ dicevano che il difetto non c’era,alla terza dopo che li ho minacciati di rivolgermi ad un legale mi hanno sostituito il motore perche’ era rumoroso.
Oltretutto c’è da dire che sia il numero a pagamento sia la ditta incaricata dell’assistenza sono di una maleducazione non immaginabile!!
Ora sono nuovamente ferma poiche’ il display non funziona piu’ e non vedo niente!!!
mai piu’ prodotti LG in casa mia

FILIPPO | #

da circa un mese che cerco la guarnizione dell’oblò non si trova , il modello : L G 8 KG DIRECT DRIVE .

Pino | #

Io invece sto vivendo un’avventura alquanto spiacevole con una lavatrice Miele. Ad agosto smette di funzionare la pompa di scarico chiamo l’assistenza e dopo circa una decina di giorni la vengono a ritirare per portarla in laboratorio. A fine settembre me la riportano ma non funziona più la centrifuga. Richiamo il centro di assistenza e dopo una settimana arriva il tecnico il quale dopo aver collegato il PC sentenzia che la centrifuga non funziona non per un difetto dell’elettrodomestico ma perché i panni appallottolandosi nel cestello creano uno sbilanciamento che provoca a sua volta un basso regime di giri. La soluzione secondo lui è che una volta finito il programma io debba tirare fuori i panni, bilanciarli all’interno del cestello e infine avviare il programma centrifuga. Non l’ho preso a male parole solo perché sono una persona educata. Ad oggi, dopo quattro mesi passati a sollecitare anche presso la casa costruttrice ho la mia lavatrice buttata in un angolo della casa. Dovrei intentare forse una causa legale ma ci vorrebbero troppi soldi e troppo tempo. Purtroppo sono a corto di entrambi. La legge ti copre a parole ma poi nei fatti non c’è la benché minima tutela. Ciao

Serena | #

Mi unisco al coro dei delusi da Lg:attratta dal lavaggio a vapore l’ho acquistata (850 euro circa..non direi economica) e mi sono accorta che mi usciva il bucato con macchie ferrugginose. L’assistenza di Ferrara – per la verità molto gentili-l’ha smontata e rimontata garantendomi che non vi era nulla che giustificasse la cosa..io continuo a lavare e dover poi smacchiare con l’apposito prodotto nuove macchie.Non vi dico la spesa e DA STASERA PERDE PURE ACQUA… posso piangere? 🙁

alfonso panebianco | #

le lavatrici lg lavano benissimo però sono tarate affinché al termine dei due anni di garanzia cominciano ad avere dei problemi: il primo è un fastidioso rumore al cestello e il relativo cambio dei cuscinetti. e con i pochi centri assistenza sono proprio una mazzata. una delusione, se dovessi non consigliere una lavatrice lg.

Stefania | #

Stiamo avendo anche noi gravi problemi con l’assistenza ai condizionatori. Comprati tre, tutti e tre nel giro di poco tempo in riparazione (per fortuna in garanzia). Ora (a dicembre 2013) se ne è rotto un altro (!) ed è da dicembre che ce l’hanno loro, lo hanno riportato due volte dicendo che era stato riparato e poi non ha funzionato!!! ora non so più che fare!!!

Mayn | #

Volevo acquistare una lavatrice LG da sito internet, anche io scrivo da Genova, ma dopo la tua nefanda esperienza ci penserò a lungo. Meno male che ci sono persone come te che condividono le loro esperienze.
PS Stavo anche per comprare lo smarthphone da te descritto, ma tornero sui miei passi.
Per la lavatrice hai qualche marca da consigliarmi?

ruggero | #

Grazie a tutti per aver espresso le loro “sfortunate” esperienze. Ero tentato di prendere una LG ma dopo aver letto di queste vicende abbandonerò l’idea.

paolo | #

dal 16 maggio aspetto che il tecnico LG mi porti per finire riparazione una resistenza per un frigo difettato che LG non vuole cambiarmi!

Franca | #

Ho una lavatrice LG a vapore da 6 anni. Per due anni con un nonno vecchio ha funzionato tutti i giorni a anche più volte.
Non mi fa rimpiangere la Miele precedente che si era rotta due volte in garanzia e in seguito le riparazioni erano una sberla. Ne ho preso, in seguito, una senza vapore per la casa al mare, nessun problema. Ora ne ho appena comprato una slin per la casa in montagna, spero che nel frattempo non siano scadute di qualità. Vi farò sapere. Unico neo, se va via la corrente il programma non resta in memoria e bisogna ricominciarlo.
Ps. lavo persino i piumini Fay.

Eugenio | #

Buongiorno. La mia lavatrice LG F1089TD con motore direct drive, garantito 10 anni, si rompe dopo solo 2 anni di uso.

Lo smontata tutta per arrivare al cestello che ha la crociera rotta. Pensate voi carri amici: un motore direct drive , con garanzia a 10 anni, montato su un cestello ce scarsa qualita.
Mia moglie mi dice sempre su: Ti ho detto di comprare MIELE. E aveva raggione.

Ho parlato online con un tecnico, prima di smontarla. Lui diceva che un erore di bilanciamento. Ma la cosa era molto piu grave. In albero che gira il cestello ROTTO. Ma e possibile??

Voi cosa mi dite?
Eugenio

Giuseppe Rapino | #

Ho una lavatrice lg F14A8FDS, attualmente è in garanzia. Telefono al centro assistenza 199….(abbastanza costoso)per un rumore strano durante il ciclo di lavaggio.La mia lavatrice ha la smart diagnosis e così tramite il telefono facciamo questa diagnosi. Tutto negativo così a detta di questo moderno controllo la mia lavatrice è tutto a posto ma continua a far rumore.Che faccio? Forse non comprero più LG

Antonio | #

non comprate piu prodotti lg l’assistenza è una vergogna
x aggiustare il mio lg g2 16gb vogliono 400euro in garanzia il prodotto nuovo costa 300 vergogna

Alberto Sacco | #

21 Settembre 2014. Saluti. Abbiamo acquistato una LG Direct Drive 1289QD nel Dicembre 2012 da Unieuro Maida, provincia di Catanzaro, dotandola anche della garanzia suppletiva di 3 anni Unieuro. Lavatrice silenziosa ed efficiente, ma giorni fa si è rotta, in fase di apertura, la maniglia (non si era sbloccata la serratura). In effetti fin dall’inizio la maniglietta in plastica ci è sembrata inadeguata alla qualità percepita della lavatrice, ma essendo un pezzo che mai si era rotto nelle precedenti lavatrici, non siamo stati a pensarci ulteriormente. Chiamata l’assistenza, che ha risposto velocemente, tramite comunicazione sul sito LG, è arrivata la sorpresa: la maniglia non è compresa in garanzia perché è considerata come una parte soggetta a consumo (sul certificato di garanzia non vi è scritto). 35 € pagati alla assistenza. Email alla LG. Mi hanno chiamato cercando di convincermi che il loro ragionamento era giusto. Penso che abbiano fatto non certo una buona figura e ci siamo ripromessi che il nuovo televisore non sarà LG. Le altre lavatrici avute non si sono mai rotte prima dei due anni e la prima è durata più di dieci anni. Scriverò ciò su tuti i blog che troverò su LG.
Grazie per l’ospitalità e saluti a tutti.
Alberto.

Alberto Sacco | #

Dimenticavo. Il tecnico mi ha detto che il sistema Smart Diagnosi è stata una buona idea, ma pare che non funzioni.