Andrea Beggi

Could you help me scratch my electric itch?

Motorola Moto X Force

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

moto_x_force_shatterproofMotorola Moto X Force è uno degli ultimi prodotti della gamma Moto X di Motorola. Si tratta di una famiglia di telefoni di ottima qualità, buona fattura, equipaggiati con processori veloci e dotati di una versione di Android poco customizzata e molto vicina alla Google Experience.

Ho provato per qualche settimana Moto X Force, uno smartphone AMOLED da 5,4 pollici equipaggiato con un impressionante Processore Qualcomm Snapdragon octa-core da 2 GHz accoppiato con una GPU Adreno da 600 MHz. La dotazione hardware è ai massimi livelli: display Quad HD 1440p (2560 x 1440) da 540 ppi con una luminosità eccezionale, fotocamera posteriore da 21 MP, e video 4K a 30 fps; la connettività ha tutto quello che vi può venire in mente tranne la telepatia. Dati tecnici completi e ulteriori descrizioni si trovano sulla pagina dedicata.

moto_x_force_cameraL’aspetto del telefono è molto elegante, la struttura è in alluminio scuro con una bellissima finitura opaca, i tasti laterali sono sottili ma accessibili e restituiscono un buon feedback. Il dorso è abbastanza particolare: l’unità che mi è stata fornita in prova ha una finitura che Motorola definisce “nylon balistico”, qualunque cosa voglia dire. Al tatto sembra plastica dura profondamente zigrinata che aumenta il grip e da una piacevole sensazione impugnando il telefono; è immune da macchie o ditate e tutto sommato non mi dispiace affatto. Moto X Force restituisce una sensazione di estrema robustezza e di elevata qualità: l’assemblaggio è perfetto e i materiali sono ottimi; lo schermo è molto lucido ma la visione non ne viene mai disturbata grazie alla elevata luminosità. Il display è costruito con una tecnologia che Motorola chiama ShutterShield, che dovrebbe garantire un certo grado di infrangibilità: il display e l’obiettivo incorporato sono garantiti contro scheggiature e frantumazione; ma naturalmente non è una cosa che mi sono sentito di provare 🙂

Le dimensioni sono importanti: non è un 6 pollici ma è comunque un telefono che “riempe” la mano e va usato con attenzione; per alcune operazioni mi sono ritrovato a dover usare due mani; ha la strana caratteristica di uscire dalla tasche sempre sottosopra e raddrizzarlo richiede una specie di gioco di prestigio. 🙂 Devo dire che per i miei gusti è fin troppo grande, ma è una valutazione assolutamente personale, molti si trovano a loro agio con telefoni di dimensioni ancora maggiori.

Le caratteristiche positive di questo telefono sono molte: il display è molto bello e le immagini sono nitide e definite, l’audio è chiaro e potente e l’hardware è potentissimo. Nessun lag, nessun ritardo, nessuna incertezza: tutti i comandi vengono eseguiti immediatamente, i tempi di attesa non esistono e la reattività è eccezionale. Le foto sono di ottima qualità ed i video sono fluidi e precisi. Non ho provato la risoluzione 4K perché non ho nessun dispositivo che li possa riprodurre alla definizione nativa.

La connettività è allo stato dell’arte: broadband LTE e Wireless AC fino a 5GHz sono velocissimi e non hanno mai incertezze: il collegamento LTE è molto  più veloce della connessione vDSL2 FTTC di casa, e WiFi AC è perfetto per lo streaming dei video HD sulla rete locale.

Il software è praticamente identico alla versione Android “pura” dei dispositivi Nexus di Google; le poche aggiunte fatte da Motorola non sono invasive (si può decidere se usarle o meno) e alcune sono davvero utili, come l’accensione e lo spegnimento della modalità torcia scuotendo il telefono, o la visualizzazione delle notifiche “intelligente” fatta direttamente sul display (senza LED) e attivabile anche con un gesto del palmo molto intuitivo. Al momento la versione installata di Android è Lollipop 5.1.1. Con una “gesture” comodissima si può attivare la fotocamera anche dalla modalità di blocco solo muovendo il telefono ed è anche possibile alternare le due fotocamere, il tutto con una mano sola e senza toccare mai lo schermo. Il sistema di attivazione vocale di Motorola è sovrapponibile a quello di Google e in ogni caso nessuno dei due mi soddisfa particolarmente. La dettatura, invece, ha una precisione soprannaturale: si possono dettare lunghi messaggi senza mai toccare il telefono con una velocità e una accuratezza sconosciute alla normale digitazione su schermo; è una modalità che uso molto perché è davvero comoda (ma solo quando sono solo, in pubblico non mi sento a mio agio).

Una menzione particolare per la batteria: con l’alimentatore in dotazione la carica è molto rapida ed ha una durata imbarazzante; arrivo tranquillamente alle 22 con il 60% di carica dopo un uso intenso a partire dalle 7 del mattino; mi sono dimenticato della preoccupazione di avere con me un alimentatore o una batteria di riserva e non mi viene l’ansia se l’indicatore scende sotto il 50%. Motorola ha fatto davvero un buon lavoro, considerate le prestazioni e la grandezza del display.

In conclusione, non ho trovato difetti in questo telefono; è un prodotto di qualità, curato, di prestazioni molto elevate e ricco di funzioni. Il prezzo è adeguato alle caratteristiche e non è particolarmente economico, ma si tratta di uno smartphone di punta che dovrebbe avere una longevità molto superiore alla media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *