Andrea Beggi

Everything you need is already inside.

Perché ho un blog

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Questo post completa il precedente Perché leggo i blog.

“Perché hai un blog?” (In ordine sparso)

  • Curiosità. Dopo aver letto tanti blog mi sono chiesto come sarebbe stato “dall’altra parte”, come mi sarei sentito ad espormi in prima persona.
  • Desiderio di aiutare. Mi piace divulgare quelle quattro cose che penso possano essere utili agli altri, come lo sono state per me.
  • Desiderio di imparare/1. Se devi spiegare qualcosa, lo devi aver capito fino in fondo, fatto tuo, assimilato. Altrimenti si capisce subito che stai menando il can per l’aia. Mi sono ritrovato ad approfondire diverse cose, proprio per scriverci un post.
  • Desiderio di imparare/2. Il mio blog funziona con WordPress. Installarlo, aggiornarlo e personalizzarlo mi ha dato modo di imparare cose nuove. E di aiutare altre persone a fare altrettanto.
  • Prendere appunti. I primi post su Splinder, nel 2003, erano solo un modo di tenere online una serie di note tecniche ed appunti. Fino a quel momento continuavo a perderli o a non averli con me quando mi servivano. Ancora oggi il blog mi è utile come taccuino.
  • Confronto. Scrivere pubblicamente le proprie opinioni ti porta a confrontarti con altre persone. Come al solito le discussioni più stimolanti nascono con chi non la pensa come te: devi dimostrare che le tue convinzioni hanno basi solide e un lungo processo di maturazione, altrimenti sei fritto.
  • Conoscere altre persone. Grazie ai commenti lasciati nel mio blog, ho conosciuto persone piacevolissime.
  • Capire meglio me stesso. Scrivere di sé aiuta a capirsi meglio, fa riflettere, e costringe ad una introspezione più profonda.

18 Commenti

CyberGigi | #

Davvero un post interessante il tuo, una domanda che dovremmo porci un p tutti.
Ho aperto il mio blog primaditutto per condividere con altri la mia grande passione per l’informatica ed il web e confrontarmi con loro.
Conoscere altri bloggher permette di condividere ed espandere le proprie conoscenze.

bob | #

sono riflessioni giuste

importanti con un vero spirito illuminista
desiderio di divulgare conoscenza
aiutare a comprendere
e spingere l’altro a fare da se
l esperienza

camminare da soli

caro andrea ti debbo ringraziare
per le cose che dici e per l aiuto che mi hai dato
a partire in modo ordinato e continuativo
con l agenda word press
ho sempre avuto problemi nel comunicare
forse per questo
come lavoro ho scelto la pittura e la ricerca nei linguaggi visivi

come esempio fattivo
e vivente
sei niente male

ciao

theo | #

Pure io, tutto quanto (anzi, se mi introspetto ancora un po’ faccio una capriola) poi ad un certo punto ero a cena con dei blogger e una mi fa “va beh ma tu non hai ancora beccato? Io si da matti” e allora il mio rapporto con questo strumento cambiato radicalmente! Adesso ho una visione amplissima e talmente semplice ma che “non posso scrivere a margine” di questo blog.
Magari ne parliamo a cena
Firmato Ansia

Barbara | #

Mah perch mi piace scambiare opinioni , scrive le mie
leggo quelle altrui sul medesimo argomento 🙂

francesco | #

E magari anche un “perche’ mi diverto e mi piace” no? A leggerti mi sembra che ci sia un bel po’ di passione nel farlo… 😉

Claudio | #

Concordo con tutto quello che hai scritto in questo post e anche quello che ti hanno scritto nei commenti!!!

Giorgio Zarrelli | #

Eh…io ricordo che misi in piedi WordPress giusto per capire cosa fosse un blog studiandone le funzioni.
Infatti, il mio secondo post
http://www.zarrelli.org/blog/index.php/2004/05/20/e-questo-il-secondo/

era praticamente un soliloquio sui miei esperimenti con i .php e le loro traduzioni. Anzi per parecchio tempo, e ancora oggi fin troppo spesso, il mio blog rimane quasi un soliloquio, un’agenda di appunti che ogni tanto mi piace riguardare.

Che poi lo leggano, un altro discorso. Per fortuna non siamo nella fisica quantistica e il blog esiste indipendentemente dall’osservatore 😉

Mauro | #

Sono entrato nel mondo dei blog da pochissimo… qualche mese… e credo proprio di aver iniziato (sembra la storia di un alcolista :D) proprio per mettere su “carta” notizie e appunti sparsi qua e la sulla mia scrivania preferiata: il web.
Questo, pi che un post, penso sia una radiografia del perfetto blogger. Complimentoni per il post e per il blog!!!!

Pattinando | #

Pi o meno i motivi sono quelli che hai elencato, il punto 2 lo condivido in pieno. Un dovuto ringraziamento.

Massimo | #

Confermo e sottoscrivo tutto quello che hai scritto. E pensare che ci ho riflettuto sopra due anni prima di decidermi ad aprire il mio blog. Ora non tornerei pi indietro 🙂

Ciao!

Samuele | #

Confermo gli altri commenti, d’accordo su tutto. Io ho pensato 12 mesi prima di aprire. Adesso non tornerei indietro.

fortunato.zanotti | #

il mio blog,diario di un esattore,l’ho scritto perchè è giusto far conoscere come funziona la macchina della giustizia in Italia e favorisce così l’arroganza del potere!

Gianka | #

Grande, la quintessenza di un blogger! Questo tuo post è a sua volta un appunto, da conservare.

Alex | #

Complimenti per questo post, ho aperto un blog da pochissimo e hai messo nero su bianco quello che penso e in più mi hai dato spunti su possibilità che non avevo ancora considerato.
Ciao A.