Andrea Beggi

Could you help me scratch my electric itch?

Sony Ericsson W760i

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Sony Ericsson W760iSto provando da qualche giorno un Sony Ericsson w760i; per le caratteristiche tecniche e l’elenco delle principali funzioni vi rimando alla fonte ufficiale, come sempre preferisco concentrarmi sulle mie sensazioni.

Si tratta di un telefono dall’estetica gradevole, peso contenuto e dimensioni nella norma; le plastiche sono di ottima qualità, assemblate con cura e il telefono dà sensazione di solidità. La qualità del display è buona, anche se non raggiunge i livelli del Nokia N80, che ha un display di riferimento. Buona la tastiera, con tasti abbastanza grandi, anche se trovo fastidiosa la corsa più breve dei tasti della fila più in alto. Il software è reattivo e stabile: per ora non si è mai bloccato. La ricezione mi sembra buona: mai visto scendere sotto le quattro tacche, ma va tenuto presente che non ho utilizzato il W760i per telefonare, ma solo con la connessione dati.

La dotazione è soddisfacente: alimentatore, cuffiette, cavo dati, software e una Memory Stick da 1Gb. Criticabile il connettore per l’alimentatore e le cuffie; il solito connettore Sony Ericsson che mi sembra di strappare quando lo devo disconnettere; l’esempio da seguire è quello di BlackBerry: un solo connettore standard USB Mini per dati e alimentazione. Tra l’altro, per permettere all’utente di usare cuffie di sua preferenza (e lo credo, è un Walkman!), hanno dovuto mettere un jack femmina sul cavo con il microfono che si attacca al telefono, aggiungendo confusione alle pastasciutte di cavi che già ci si deve portare appresso.

Molto carino il supporto al sensore di movimento: in modalità “Media Player” lo schermo ruota automaticamente girando il telefono, come iPod Touch e iPhone, peccato che la funzione non sia attiva per tutti gli ambiti.

I menu sono organizzati abbastanza bene e l’uso è sufficientemente intuitivo, se si esclude il fatto che il menu “Organizer” contiene inspiegabilmente “Applicazioni”, “File Manager” la calcolatrice ecc ecc. Secondo me il menu “Applicazioni” avrebbe dovuto contenere tutte le altre.

Il GPS integrato funziona bene e aggancia i satelliti con velocità accettabile per essere un telefono. All’inizio la modalità AGPS – che richiede traffico dati, attenzione – vi mostra istantaneamente la posizione in un intorno di circa 1500 metri (penso dipenda dalla disposizione delle celle GSM in zona), e una volta effettuato l’aggancio lo scarto è di qualche decina di metri. Google Maps funziona molto bene ed è divertente vedere l’indicatore di posizione che si sposta sulla mappa mentre si cammina. Peccato che sia impossibile usarlo come navigatore in auto: le mappe sono troppo piccole. Non ho ancora avuto tempo di provare Wayfinder Navigator 7, fornito in versione di prova per 90 giorni.

La connettività è molto veloce, più dei Nokia N80 e E51, una volta connessi le pagine arrivano quasi istantaneamente. Ho scartato immediatamente il browser nativo, un po’ macchinoso, in favore dell’eccezionale Opera Mini, che consiglio a tutti. Tra l’altro più della metà delle pagine che ho tentato di navigare con il browser predefinito risultavano irraggiungibili mentre con OM venivano immediatamente visualizzate; non escludo possa trattarsi di un problema della mia connessione WAP, che è proxata.

Dell’ottima WAP Omnitel a 2 euro la settimana, ho già scritto qualcosa qui: in particolare ribadisco di non fidarsi delle impostazioni inviate via SMS dal sito Sony Ericsson (su “190 fai da te” non ci sono).

Il client di posta funziona abbastanza bene, purtroppo non è possibile impostare il browser predefinito, quindi cliccando su un link all’interno di un messaggio, parte il browser integrato che io non riesco proprio ad usare. C’è la funzione “Copia link”, ma in Opera Mini non ho trovato “Incolla”. Una volta impostati i parametri per utilizzare la casella Gmail tramite IMAP, il telefono mi ha avvertito che l’account supporta la modalità push; l’ho attivata e domani controllerò se il traffico è comunque incluso nel mio profilo WAP. Il push funziona bene, tipo BlackBerry, la consegna è immediata e contemporanea alla webmail, e le mail inviate dal telefono si vedono anche via browser. Una grossa limitazione è rappresentata dal fatto che gli allegati (ho provato un PDF e un DOC) non vengono visualizzati e l’unica cosa consentita è il loro salvataggio.

Per quanto riguarda le funzioni multimediali, da segnalare il supporto per diversi formati, e la corretta interpretazione dei tag che permette la catalogazione automatica dei brani. La fluidità di riproduzione del video è buona,  i filmati di YouTube partono subito  e procedono senza interruzioni. Non riesco ad usare bene la funzione “Shake Control”, la cui implementazione mi sembra più un gadget per stupire gli amici che un reale strumento di usabilità.

La parte giochi è stata testata da Beatrice, 5 anni, che ha istintivamente usato il sensore di movimento per guidare le auto e ha gradito molto il gioco dell’ottovolante. Io non sono esperto di videogiochi e console, quindi non riesco a darvi un parere.

Non ho neppure installato il software in dotazione visto che non mi serve la sincronizzazione con Outlook, e per il trasferimento dei file ho utilizzato la modalità “memoria di massa USB”. L’autonomia che ho riscontrato utilizzando pesantemente tutte le funzioni descritte è di 36 ore; il tempo di ricarica si aggira intorno alle due ore e mezza. Il telefono ha diverse altre funzioni che non ho avuto ancora tempo/voglia di provare.

In definitiva un telefono adatto – anche nelle intenzioni del produttore – a persone giovani con una spiccata tendenza all’utilizzo delle nuove tecnologie. Per l’uso professionale è sicuramente meglio orientarsi su altri prodotti. Se ho capito bene lo street price si aggira intorno ai 250 euro: abbastanza conveniente, considerando tutte le funzioni integrate nel telefono.

(Disclaimer: ringrazio BuzzParadise che mi ha regalato questo telefono chiedendo in cambio la mia opinione sul prodotto, senza doverne necessariamente parlare in modo positivo come sanno anche tutti gli altri blogger che, come me, hanno accettato di partecipare a questa campagna.)

Tags: , ,

35 Commenti

Mr Oz | #

Ciao Andrea. In che senso “Grazie a BuzzParadise”?
È un post/spot?

Andrea | #

Mr Oz hai ragione ho specificato meglio nel post. Il telefono mi è stato regalato in cambio di un post di recensione. BuzzParadise non ha cercato in nessun modo di influenzare le mie opinioni, che comunque non sono in vendita.

Mr Oz | #

La diatriba dell’opportunità di fare post a pagamento è aspra e senza fine.
Io non ho ancora una posizione definitiva, ma a pelle sono contrario a questa pratica.
Se devo dire la mia, il tuo post è chiaramente un post sponsorizzato, si caspice anche senza leggere il disclaimer alla fine, che comunque (ora che è più preciso) è un segno di corretta trasparenza.

massimo mantellini | #

Il mio parere e’ che se Andrea pensa che il telefono faccia schfo lui scrive che fa schifo. L’unico problema e’ che io conosco Andrea. E non e’ un problema da poco in simili pratiche.

Andrea | #

Mr Oz, se con “sponsorizzato” intendi che ne devo parlarne bene per forza, non è questo il caso.
Ho fatto altri post come questo, alcuni su oggetti che mi hanno prestato, altri su oggetti che possiedo ed ho pagato, ed il tono era identico a quello di questo post.
In questo caso ho cercato di parlare di aspetti sui quali in rete non si trova nulla, non coperti a sufficienza dal manuale di istruzioni o dalla knowledge base di Sony Ericsson.
I dubbi di parzialità sono comprensibili, e l’unico modo che ho per combatterli è essere coerente e sincero.

Mr Oz | #

Ciao Andrea. Non metto in dubbio la tua onestà e sincerità.
Del resto il sistema “pay per post” non implica che si parli bene del prodotto. Basta che se ne parli.

Ma è proprio su questo sistema che ho non pochi dubbi.

Non è vero che le tue opinioni non sono in vendita, lo dimostra questo post, certamente non sono influenzabili. Mi spiego meglio: acconsenti a pubblicare una recensione (cioè a esprimere un’opinione) in cambio di un pagamento (in soldi o natura poco importa), ma ti riservi il sacrosanto diritto di essere sincero.

Forse è un modo molto moderno di fare comunicazione, forse invece è il primo passo delle aziende che mettono il piede nella porta della conversazione duepuntozzero.

Mi chiedo (e attenzione che non voglio fare polemica, ti prego di non fraintendermi) per esempio: e se il telefono non ti fosse piaciuto, se tu lo avessi trovato una baracca, cosa avresti fatto? Lo avresti scritto? E poi come avrebbero reagito quelli di bàzparadais? O li avresti chiamati per restituirlo dicendo loro non se ne fa niente tenetevi pure il coso che non ho niente di buono da dirne?

Non metto in dubbio nemmeno quanto dice Mante. Ma il problema, Massimo, non è che tu conosci Andrea, è che “tutti gli altri” non lo conoscono. E mi sa che Bàssparadà la recensione l’ha chieste per “tutti gli altri”, non per te.

Dare un prodotto a una selezione di consumatori selezionati per innescare il passaparola non è una novità. E non è affatto duepuntozzero. Quei consumatori selezionati si chiamano “trend setter” e questa pratica esiste da quando è comparsa la prima agenzia di pubblicità/pr. Lo fanno tutte le aziende. Da sempre.

Quello che mi fa paura è che le aziende non stanno familiarizzando con la *conversazione*, al contrario stanno cercando di infilare le loro strategie anni ’80 in un media dove ci stanno come un bignè alla crema nella pasta e fagioli.

Andrea | #

Mr Oz, alcune cose che non mi piacciono le ho descritte. Se il telefono fosse stato una baracca lo avrei scritto senza problemi, sei libero di credermi o no. Lo avrei buttato in un cassetto o regalato a qualcuno, cosa che non escludo di fare comunque, dato che ho altri tre cellulari.
Cosa potrebbe succedere? I signori di BuzzParadise si arrabbiano con me e mi escludono da eventuali altre campagne? Vabbè, me ne farò una ragione, la notte dormirò lo stesso.
Il gioco sta tutto qui: io mi diverto perché posso esprimere un parere su un oggetto tecnologico, e la tecnologia mi piace. Se dovessi scrivere un post addomesticato il divertimento finirebbe. E il piacere che traggo da queste pagine è in senso lato l’unico motore che mi spinge a continuare. Se domani il blog sparisse, mia figlia mangerebbe lo stesso.
E’ per questo che mi sento tranquillo: non guadagno nulla con il blog e non ho veramente bisogno di *un altro* cellulare o di un qualunque gadget. Se proprio voglio una cosa, magari me la compro e poi ne scrivo qui, come faccio quasi sempre.

Tieni anche conto che difficilmente in una campagna così un’azienda manda fuori prodotti di cui non è più che sicura: rischierebbe di diventare un boomerang.

Mr Oz | #

Non solo sono libero di crederti, ma ti credo.

E tu crediammè, la mia non era polemica, ma solo una riflessione non belligerante.

Riguardo all’ultimo punto, ti sbagli. Il concetto di boomerang non è applicabile alle strategie di marketing. Anzi la regola aurea dice che “la quantità di iniziative di comunicazione su un prodotto è inversamente proporzionale alla qualità del prodotto stesso”. I prodotti buoni si vendono da soli e fanno parlare di sé da soli.

(disclaimer: non sto esprimendo un giudizio sul telefono in questione)

So che questo post è dettato dalla tua passione per la tecnologia, ma non dobbiamo dimenticare che lo scopo principale (non per te ovviamente) del post è questo:
http://www.google.it/search?hl=it&q=prova+Sony+Ericsson+W760i&btnG=Cerca&meta=lr%3Dlang_it

Frangino | #

Ciao Andrea,

una piccola puntualizzazione: Google Maps recupera la tua posizione approsimativa tramite cellID ma non si tratta di AGPS, è una magata di Google Maps che credo indicizzi tramite i terminali gps ready la mappa delle celle e faccia una sorta di social tagging anche verso i terminali che non hanno l’antenna. Il consumo di dati è normale utilizzando Google Maps dato che carica la cartografia on demand,

ciao

Andrea | #

Frangino, grazie per le info. Ma il manuale cita espressamente la funzione A-GPS. Resta da vedere se la posizione approssimativa è calcolata da Google Maps o ricavata da A-GPS.

steve | #

Ad un giorno dall’uscita dell’iphone contemporanea mondiale, un evento che annichilirebbe anche la morte del papa, un post del genere e’ veramente triste….

Andrea | #

Steve, qui di triste c’è solo il tuo commento. Fatti delle domande.

Frangino | #

Andrea: buono a sapersi, in effetti anche io registro differenti usi del termine agps. In effetti anche Wikipedia riporta differenti modalità (http://en.wikipedia.org/wiki/A-GPS). Cmq prova Google Maps su N70, vedrai che ti individua uguale!

buon we

Luca | #

Personalmente ho deciso che il mio prossimo telefono cellulare debba:
1.telefonare
2.inviare e ricevere SMS
3.avere orologio e sveglia
…e BASTA!

Lo dice uno che li ha passati tutti a partire dal primo Communicator ormai quasi 11 anni fa, e ha sempre trovato ridicolo tentare di leggere o -peggio- scrivere una e-mail col cellulare. Telefono, palmare, Pc, sono tre cose diverse per tre usi diversi, se usati davvero per lavorarci. Un altro conto sono i giochini…

marco | #

scusa sai per caso anche la configurazio per i mms di questo stupendo telefono ah della vodafone

Alberto | #

mi è appena arrivato questo telefono e sto cercando di collegarmi in internet tramite la condivisione della connessione PC. Dai menu questa opzione sembra possibile, ma è tutto molto confuso e ovviamente il manuale non dice niente

Andrea | #

Mr Oz, scusa, vedo solo ora il tuo ultimo commento. Le cose stanno cambiando e per una piccola parte di noi la “reputazione in rete” di un prodotto è importante. La mia opinione è che chi arriva a mettere il nome di un prodotto nella search box di Google, poi legge quello che trova e se trova pareri negativi magari si pone delle domande. E forse indaga anche su altri prodotti.

Pilazz | #

Ciao, sto cercando di capire se, nella fattispecie questo cellulare, possa usare il gps senza dover scaricare nulla da google. Meglio scaricando o rimediando le mappe italiane. in pratica come un normale navigatore.
grazie
P

Pietro | #

ciao a tutti,
possiedo da poco un sonyericsson w760i, vorrei sapere se è possibile utilizzare in qualche modo il gps senza dovermi per forza connettere a internet per lo scaricamento delle mappe. Grazie in anticipo

Massimiliano | #

Nella tua recensione dici: “Buona la tastiera, con tasti abbastanza grandi, anche se trovo fastidiosa la corsa più breve dei tasti della fila più in alto.”
Mi spieghi esattamente cosa intendi p.f.? Ho appena questo telefono online ed ho attivato la procedura di reso proprio perché i tasti 1-2-3 sono molto duri alla pressione al contrario del resto della tastiera, morbida e con un rassicurante clic alla pressione: ho pensato ad un telefono difettato, ma a questo punto mi hai fatto sorgere il dubbio.
Grazie.

Andrea | #

Massimiliano, è la corsa più breve che li rende meno precisi, ma non sono particolarmente duri.
E dopo un po’ di uso, la membrana che ricopre i tasti si allenta, sollevandosi leggermente

Marco | #

caro andrea, innanzitutto complimenti per la recensione, davvero ottima! volevo solo chiederti una cosa a riguardo del gps. io da poco ho preso un w760i con l’offerta della tim tuttocompreso, e provando a far funzionare il gps non riesce ad agganciare i satelliti velocemente come dici tu, anzi non lo fa proprio! (ho fatto delle prove in campo aperto nel parcheggio davanti casa mia e neanche dopo 10 minuti trova qualcosa). Ho provato ad installare l’update service di SE ma mi dice che il firmware installato è il più aggiornato. Quale pensi possa essere il problema? Grazie in anticipo!

Massimiliano | #

Innanzitutto, grazie per la risposta.
Per togliermi ogni dubbio sono andato in negozio ed ho verificato: confermo che secondo me il telefono che mi hanno consegnato ha problemi su quei 3 tasti, praticamente senza corsa rispetto agli altri decisamente più sensibili alla pressione.

Chiara | #

Ciao Andrea,
non vedo risposte alla domanda di Pietro, che coinvolge anche me. Non c’e’ modo di vedere le mappe di google (senza navigare ne’ fare ricerche) senza connetteresi a internet? Lo domando perche’ la mia tariffa e’ piuttosto esosa ogni volta che effettuo una connessione.
Grazie!
Ciao, Chiara

mirko | #

scusate la mia ignoranza ma funziona come navigatore in auto o no?

Fabrizio | #

Il telefono è ben fatto piacevole e con un’ottima fotocamera, ma il mio, almeno, si blocca in conversazione ad un certo punto non sento più l’interlucutore all’altra parte, si blocca ai comandi per svariati secondi.
tanto che mi vien voglia di schiantarlo al muro.
come risolvo il rproblema

Kate | #

Ciao Andrea,
io con il cellulare Sony Ericsson W760i ho un problema,e mi pongo una domanda.Non si possono bloccare con la password le certelle?Come messaggi,rubrica,archivio?

Kate | #

*cartelle