Andrea Beggi

Not everything that can be counted counts, and not everything that counts can be counted.

Ricevere la posta Gmail in modalità push

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Giocando con il client email del Sony Ericsson W760i mi sono accorto di una cosa interessante di cui in rete si trovano poche tracce: è possibile ricevere Gmail in modalità push se il telefono supporta IMAP associato a push. Sinceramente non ho capito se Vodafone abbia stretto qualche tipo di accordo con Google, comunque il giochino funziona bene: le mail arrivano istantaneamente e lo stato di lettura è sincronizzato con il server in tempo reale.

Ho inserito i dati di configurazione, che trovate qui, e al termine il telefono mi ha chiesto se volessi attivare la modalità push, visto che il server sembrava supportarla. C’è comunque una voce nel menu di configurazione che permette di attivare o disattivare la funzione.

Ho fatto qualche tentativo e ho controllato che il traffico fosse effettivamente compreso nel piano dati che sto utilizzando, Vodafone Mobile Internet. Il telefono segnala permanentemente lo stato di connessione, ma il traffico rientra nei 2 euro settimanali, non male.

BlackBerry funziona in modo analogo ma tramite la sua rete RIM; negli altri casi credo si tratti di una integrazione tra IMAP e una specie di polling fatto probabilmente dal server, poiché dalle scarse informazioni che ho trovato pare che non funzioni se l’IP del telefono è nattato.

A quanto ho capito, qualunque telefono che supporti IMAP e push può funzionare in questo modo. Non vedo l’elenco dei folder e i contatti, ma non so se dipende dal client o dal protocollo.

Adesso devo capire qual’è l’impatto sull’autonomia: mi pare di ricordare che l’analoga configurazione su un Nokia E61i per ricevere le mail aziendali facesse durare la batteria solo una giornata.

16 Commenti

Daniele Medri | #

Andrea, con questo post mi hai “quasi” convinto. Sto cercando un oggetto simile e quello presentato risponde a molteplici esigenze. Denkiù

stefigno | #

credo che un nokia e61 (il mio almeno lo faceva) con più account settati (io ne avevo messi 3) ed una ricezione abbastanza intensa di mail, duri circa una giornata…

Lorenzo | #

Ciao Andrea,
configurato l’e51 la notte scorsa, utilizzo la promo dati wind con apn internet.wind, funziona benissimo con ricezione push istantanea. L’unica cosa è l’SMTP obbligato da wind differente da quello di Gmail.
Ciao

Smash | #

Con wind lo faccio da anni (ancora con il k600 e k608) …meglio nell’ultimo anno con la wind no limit 3 euro al mese 😉
Io tifo per gli SE sono “giocattolini” veloci e interessanti…
Attivare contemporanemanete OperaMini GmailJ2me Googlempas Nav4all Jitter e riuscire anche a mandare sms telefonare e senza rallentamenti…k61i0 rulez! Poi bianco ihih 😛

Fabio | #

…e il Nokia E61 ha una bella batteria…

rolla | #

CIAO! mi aggiungeresti nella tua lista di blog preferiti ?(ovviamente ricambierò)

ILROLLA

marco | #

Ciao Andrea, confermo che Gmail funziona benone in push anche su blackberry, a patto di fare un po’ di accrocchi durante la configurazione –> http://www.scano.net/hardware/gmail-su-blackberry-curve-8310/ … ed è vero che ci sono a volte quei “15 minuti” di ritardo di cui parlavi nell’altro post, ma non sempre. Forse dipende dal traffico sui server di RIM.

amosgitai | #

Sai dirmi se funziona anche con un QTEK9000?

Davide Salerno | #

Anche con TIM sembra funzionare la ricezione Push delle email con Gmail e il W760i.

Piacevolissima sorpresa direi!!!

Marco Trova | #

Ho sottoscritto Vodafone Station e l’account di email che danno è su mail.gmail.com.. 😉

Marco

Aless{a}ndro | #

Ciao, quando dici: Il telefono segnala permanentemente lo stato di connessione, ma il traffico rientra nei 2 euro settimanali, non male.
non capisco come si possa parlare di mail push. Mi spiego meglio: Un Blackberry ha realmente un servizio push, in quanto il telefono dell’utente NON sta permanentemente connesso ad internet. E’ la RIM che manda una segnalazione alla SIM (attraverso una precedente attivazione con l’operatore mobile). Nel caso citato nell’articolo non mi sembra che avvenga la stessa cosa. Se il cellulare deve rimanere connesso alla rete per ricevere le mail allora il servizio dov’è?. Il servizio reale sta proprio nel fatto che il cellulare NON DEVE rimanere connesso. E’ il provider che contatta il numero di telefono in questione e gli dice di connettersi per fare il download, dopo di che il cellulare si disconnette. In pratica nel vostro caso, è il vostro telefono a fare il servizio che invece dovrebbe fare il provider. E’ il provider che sta sempre connesso alla rete, ed il push avviene su indicazione del provider verso il cell in modo che il cell “subisca passivamente” il servizio. In questo modo risparmio sul traffico dati, sulla batteria…ecc.
Per fare un esempio possiamo paragonare il servizio mail push al servizio MMS. Se per ricevere un sms voi doveste essere sempre connessi ad internet che servizio sarebbe? In realtà la connessione UMTS/GPRS il vostro telefono la fa solo quando l’operatore (cioè il provider) gli dice che c’è un MMS in arrivo. Una volta fatto il download il cell si scollega dalla connessione UMTS.
Io vorrei quindi capire come settare il mio palmare con WM6 per ricevere in mailpush la mail di Gmail. Mi sembra che oggi Google non offra questo servizio direttamente (come fa invece RIM). Bisogna appoggiarsi a servizi esterni come mobiPush. Magari qualcuno di vo più aggiornato di me può indicarmi altre soluzioni. ciao