Andrea Beggi

I'm not crazy: my mother had me tested.

Sony Ericsson Xperia X1

A T T E N Z I O N E ! Questo post ha piu' di sei mesi. Le informazioni contenute potrebbero non essere aggiornate.

Da un paio di settimane sto giocando con il nuovo palmare di SE, Xperia X1: si tratta di un telefono touch screen con tastiera “qwerty” a scomparsa, di cui trovate le specifiche qui.

La qualità dei materiali è ottima, l’assemblaggio impeccabile ed il meccanismo di scorrimento fluido e piacevole da azionare. Il telefono è completamente in metallo, le dimensioni abbastanza contenute mentre i quasi 160 grammi si fanno sentire tutti, ed il telefono pesa in tasca. Lo schermo è definito e luminoso, i tasti precisi e con un buon feedback. I progettisti hanno cercato di favorire al massimo le procedure di input e oltre alla tastiera si può usare una tastiera virtuale in due dimensioni e un sistema di riconoscimento dei caratteri che non ho provato.

L’impressione che ho avuto è che tutto l’hardware di X1 sia di eccellente qualità: oltre ai materiali e all’assemblaggio sono da citare il WiFi che funziona benissimo, e l’HSDPA che è un fulmine e garantisce una connessione stabile e senza incertezze. Il GPS ne fa l’unità più veloce a localizzare che io abbia mai visto, navigatori compresi: si lancia Google Maps, si attiva il GPS e nel giro di pochissimi istanti la posizione appare precisa e nell’arco di pochi metri. Molto probabilmente tutto il processo è aiutato da una apposita applicazione, da lanciare di tanto in tanto, che aggiorna le effemeridi dei satelliti scaricandole dalla rete, il che consente un posizionamento praticamente istantaneo. La batteria da 1500 mAh ha una buona durata: anche con un uso abbastanza pesante delle caratteristiche più avanzate si riesce ad arrivare agevolmente alla sera; a fronte di un uso normale molto probabilmente la batteria è in grado di reggere per qualche giorno. Il touch screen è soddisfacente; mi piacerebbe una migliore precisione e la possibilità di usare di più le dita senza dover ricorrere così spesso allo stilo.

Il sistema operativo è Windows Mobile 6.1 Professional, e a mio parere rappresenta il tallone d’Achille di questo dispositivo. A me non piace, lo trovo pesante e farraginoso; le logiche che potrebbero andare bene per un computer non sono adatte ad un palmare, le barre di scorrimento rubano sempre troppo spazio prezioso, e sono quasi inutili in un dispositivo touch screen che permette agevolmente di usare le dita per lo scrolling delle pagine. Un sistema operativo per un dispositivo del genere dovrebbe fare i salti mortali per ridurre il numero di tasti da premere per accedere ad una funzione, mentre molto spesso WM richiede sequenze di input che pesano poco su un desktop ma annoiano e rallentano su un palmare.

La sincronizzazione con un PC è molto semplice, a patto di capire un minimo il funzionamento di Active Sync. La condivisione della connessione è una figata, ed è bidirezionale: se il telefono è in modalità “condividi connessione internet”, attivabile al volo con un paio di clic, il computer vede ed utilizza una scheda di rete virtuale e naviga come se fosse collegato ad un router, se viceversa la connessione è attiva sul PC, basta collegare il cavo USB e X1 si connette ad internet senza dover fare nulla. Il client di posta funziona bene e ha riconosciuto l’account Gmail senza fare troppe domande; è possibile anche utilizzare una casella Exchange in push, basta che la webmail sia accessibile.

Due i browser forniti di serie: Internet Explorer e Opera Mobile (non Mini), ed entrambi hanno i loro punti di forza e le loro debolezze; in generale la difficoltà maggiore è ottenere una grandezza di font omogenea da un sito all’altro: alcuni vengono visualizzati con caratteri minuscoli e altri, con le stesse impostazioni, appaiono enormi. Per molte cose l’orientamento verticale è più comodo perché si riescono a scorrere agevolmente le pagine con il pollice e per l’input occasionale la tastiera virtuale è più che sufficiente; inoltre i siti ottimizzati per i cellulari si vedono meglio con la geometria “verticale”. Un punto a favore di Opera è la modalità full screen nativa che mostra solo contenuto senza sprecare spazio per inutili menu e barre di scorrimento. Il fatto che lo spazio su schermo venga gestito e organizzato così male è davvero un peccato, specie se si pensa che la risoluzione di questo display è 800×480 contro i “soli” 480×320 di iPhone, che malgrado ciò riesce ad utilizzare molto meglio lo spazio a disposizione grazie alla migliore integrazione tra hardware e software.

In definitiva, si sarà capito, l’impressione che mi sono fatto di questo telefono è che l’ottimo hardware sia pilotato da un software non particolarmente brillante; tra l’altro non si capisce perché dalla dotazione delle applicazioni manchi il client Remote Desktop di Microsoft, cose che, per un dispositivo di questa classe e un sistema operativo che si definisce “Professional”, mi sembrano gravi pecche. Facendo un po’ di ricerche in rete sembra di capire che la presenza o meno del client è a discrezione del produttore del telefono, ed il pacchetto ufficiale non esiste come download separato: sono entrambe scelte incomprensibili, secondo me. Ho trovato un pacchetto di installazione generico, ma non riconosce la tastiera ed i tasti, quindi è inutile.

Come succede sempre, la funzione che non ho praticamente provato è la telefonia; ho dato uno sguardo veloce e l’immissione di numeri e la ricerca nella rubrica non mi sembravano particolarmente semplici, ma non l’ho provato a sufficienza per esprimere un parere.

Lo comprerei? Non credo. Lo street price intorno ai 650 euro ne fanno un prodotto destinato a chi è entusiasta di WM, e non può fare a meno della stretta integrazione di questo sistema con i desktop aziendali. Mi resta la curiosità di sapere come un oggetto del genere potrebbe funzionare con Android, ma non è detto che in futuro non si possa sapere: qualche eroe sta facendo i primi tentativi, vedremo cosa ci riserverà il futuro. Al momento sto usando X1 come internet device, con qualche soddisfazione e alcune frustrazioni (vedi considerazioni qui sopra); uso una SIM di 3 e la velocità di connessione è praticamente indistinguibile dalla WiFi

Un consiglio per Sony Ericsson: se vuoi fare il figo con gli effetti che ruotano le thumbnail dei panel passando da un orientamento all’altro, assicurati che la grafica non zoppichi durante il processo, perché così è solo ridicolo: a metà della rotazione il movimento si inceppa per evidente mancanza di risorse.

Grazie a Sony Ericsson, a Cristiano Callegari e ad Ambito 5: il telefono mi è stato regalato.

Tags: , , , , ,

40 Commenti

pluto | #

un bel regalo di 650 euro per natale.
niente male!
appena sara’ possibile sostituire windows mobile
diventera’ un ottimo palmare

Gioxx | #

Sembra essere davvero un bel giocattolo. Peccato non riuscire a provarlo, lo passi appena termina la tua fase test? :P

Andrea | #

Gioxx, se non ci fossero di mezzo le poste e i corrieri, te lo manderei certamente. Magari avremo occasione di vederci tra un po’….

Daniele | #

Tutti all’inseguimento dell’iPhone ma sono tutti molto lontani

Vittore | #

Ottime ed esaustive indicazioni, grazie. Ho “scoperto” da poco il tuo blog e approfitterò di queste feste per recuperare il tempo perso. Complimenti… (www.lastanzadiwilliam.net)

Daniele | #

L’aggancio rapido al GPS è permesso grazie al sistema A-GPS o “Assisted GPS” messo a disposizione dagli operatori telefonici che forniscono al GPS del telefono le coordinate dei satelliti misurate sulla cella alla quale si è agganciati. Anche iPhone, in condizioni ottimali (posizione, disponibilità del protocollo, copertura dati veloce, ecc.) trova la posizione in non più di 1 o 2 secondi.

Tom | #

Peccato per Windows Mobile, concordo che sia il vero tallone d’achille in prodotti di questo tipo. Il prezzo tra l’altro è esageratamente alto.

Andrea | #

Daniele, a parte iPhone, che so essere veloce, ne ho provati altri con l’AGPS. Questo è molto più veloce, è proprio l’aggancio GPS che è rapido, grazie alle effemeridi precaricate.

Napolux | #

Interessante prova, peccato non averlo potuto toccare con mano. Ma il Fullo non doveva provarci anche lui ad installare Android?

Almeno così mi aveva confidato al Google Developer Day… :P

Cristiano | #

Sto testando anch’io l’XPERIA (prima recensione pubblicata qualche giorno fa).
L’ottica in cui si deve inserire l’analisi di un dispositivo Windows Mobile deve essere disgiunta dal paragone con iPhone, futuri device dotati di Android o quant’altro.
Si tratta di sistemi nati in periodi diversi e facenti capo quindi a diverse necessità e differenti tecnologie di appoggio.
Io seguo Windows Mobile praticamente dal suo esordio e, vi posso assicurare, che ai tempi il sistema (e a mio avviso anche tutt’ora) non aveva rivali.
E’ evidente che, al momento, tutti sono affascianti dalle interfacce touch, ma solo perchè permettono al grande pubblico di far diventare quello che “normalmente” sarebbe un dispositivo di tipo business, un oggetto più amichevole per i “general users”.
L’analisi deve essere effettuata in maniera più approfondita: Windows Mobile “soffre”, per modo di dire del problema relativo alla “retrocompatibilità”, che non consente scelte particolarmente drastiche dal punto di vista della rivoluzione della shell di un sistema operativo (e meno ancora del substrato relativo al core di gestione).
Quindi i prodotti sono imparagonabili, ma non in virtù di una “migliore” o “peggiore” gestione degli stessi ma proprio per un targeting differente.
I produttori poi, fanno delle scelte che possono essere può o meno opinabili: Sony Ericsson ha scelto di abbandonare Symbian (per la seria XPERIA) e, a mio avviso, ha fatto bene.
Per quanto riguarda il discorso interfaccia, ove è stato possibile, sull’XPERIA è stato fatto il massimo.
Non so se Andrea lo ha provato (visto che non ne ha parlato), ma vi assicuro che il panel dedicato al client FACEBOOK consente una completa interazione con l’applicativo (peraltro gestito in maniera impressionante) SENZA USARE MAI il pennino, ma solo interagendo con le dita e l’ottima tastiera estraibile.

biste94 | #

Che cellulare! Bellissimo! Andrea Beggi, aggiungimi a Twitter (sono biste94) e tra i tuoi blog genovesi (il mio è http://www.biste.it). Grazie e ciao.

Valerio | #

Non credo esista il Remote Desktop su Windows Mobile (sul mio Htc nn c’è), però ho provato Remote touch che funziona abbastanza bene se abbiamo la pazienza di fare uno scoll infinito!

Andrea | #

Cristiano non sono d’accordo. Il telefono costa 650 euro, non 650.000 lire. Va valutato alla pari con gli altri. Se WM è vecchio, arretrato e soffre di problemi di retrocompatibilità, che si butti via e si usi di meglio. A me fa rabbia vedere un hardware così bello azzoppato da un sistema operativo che è nato brutto. E parlo a ragion veduta: 10 anni fa avevo un iPaq con Windows CE: stesse frustrazioni, sembra tutto come allora.
Anche il telegrafo, ai suoi tempi, non aveva rivali, ma semplicemente perché non c’era nulla di meglio. Adesso c’è e mi fa specie che SE non se ne accorga.
E poi il target differente di X1 sarebbe gente che “non consente scelte particolarmente drastiche dal punto di vista della rivoluzione della shell di un sistema operativo (e meno ancora del substrato relativo al core di gestione).”??? Non credo proprio. La gente vuol telefonare, navigare su internet, sincronizzare posta e contatti, fare foto e video e fare un mucchio di altre cose, e vuole farlo agevolmente. Io per primo.

Claudio | #

Buona sera, vorrei acquistare Xperia x1, la mia indecisione riguarda la possibilità di inseriere almeno i 6 account di posta che utilizzo per lavoro. Con questo terminale è possibile? oppure è meglio il blackberry bold.
Grazie per la cortese risposta Claudio

Andrea | #

Io ne ho inseriti 2 e andavano benissimo. Ignoro se ci sia un limite massimo.

AndreaR | #

Hai solo dimenticato di dire che il cellulare ti è stato regalato dall’agenzia che ne sta curando il lancio in Italia, che mi pare una cosa da fare per correttezza verso i tuoi lettori.

zaXOn | #

L’ho provato pure io e tralasciando il più purtroppo mi duole dire che la migliore gestione del TOUCH è ancora di iPhone!

PATRICK | #

CIAO ANDREA,

CERCANDO RECENSIONI SU XPERIA DELLA SONY MI SONO IMBATTUTO NEL TUO BLOG, DIVERTENTE E DIVERSO…
VORREI UN CONSIGLIO SE FOSSE POSSIBILE VIA MAIL.
HO UN BLACKBERRY 8810 ORMAI DATATO, MI PIACE L IPHONE MA ODIO LA TASTIERA VIRTUALE, SONO PROPENSO X IL BLACKBERRY BOLD ANCHE SE LO SCHERMO E’ PICCOLO. DOPO LA TUA RECENSIONE HO ACCANTONATO L’IDEA DEL XPERIA CHE AVEVA TUTTE LE CARATTESTICHE GIUSTE MA IL MIO DUBBIO ERA IL SOFTWARE… TU CHE TELEFONO MI CONSIGLI???

GRAZIE

PATRICK

Andrea | #

Patrick, al momento possiedo un iPhone, ed è il miglior smartphone che io abbia mai avuto.

DanieleRome | #

salve…
ho letto molte cose interessanti, ma l’ultima mi ha scosso, e mi ha fatto voler rispondere a questo post:
Andrea — Il 18/04/2009 alle 13:44
Patrick, al momento possiedo un iPhone, ed è il miglior smartphone che io abbia mai avuto.
Bè credo che non sia il top come smartphone, sicuramente un prodotto per end users molto venduto, ma non credo il migliore. io ho xperia da 10 giorni, e posso dire che il vero e unico problema rimane l’uso del pennino, andrebbe bene avere un menu con icone grandi e lo scorrimento come il htc touch pro, e da come leggevo su xda developper, è possibile. cmq penso sia il miglior telefono attualmente in commercio, se si mette una rom + snella e una “grafica” + semplice come piace a voi iphnoniani :)

ciao e complimenti bel blog

Luca | #

Ciao Andrea, complimenti per il bolg ;)
Concordo con te che al momento l’iPhone è un passo avanti agli altri… ma una domanda… se uno volesse (vedi anche la richiesta di Patrik) comprare uno smartphone like iPhone ma con tastiera fisica… cosa secondo te dovrebbe scegliere? Consiglieresti il G1?
Ciao

Massimiliano | #

Ciao, da mediaworld lo stanno vendendo a 299 euro, che ne pensate? meglio spendere qualcosa in più e pensare ad un iphone o a questo prezzo ne vale la pena?
Salut!

LUCIO | #

IO ME LO COMPRO…199 EURO poi si vedrà

PAOLOB | #

ciao sono possessore di ericcson xi non riesco a configurare la mail con vodafone- nonostante vari tentativi non funziona potete aiutarmi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>